ASCOLI PICENO – In Area Vasta 5, per agevolare la cittadinanza all’effettuazione della terza dose del vaccino Covid, il Distretto di Ascoli Piceno ha istituito i Punti di prossimità per terze dosi.

Il decentramento delle attività, oltre a rappresentare un indubbio vantaggio per chi vive in paesi lontani dal Centro vaccinale di popolazione situato vicino allo stadio di Ascoli Piceno, ha consentito di decongestionare la Casa della gioventù, dove nella scorsa settimana si erano registrate lunghe attese nelle fasce orarie di punta, contenendo l’attesa in non più di 20 minuti.

La lista dei punti di prossimità

Il 2 dicembre nella prima giornata di attività a Castignano, presso la Struttura polivalente Predaia, messa disposizione dall’amministrazione comunale, e con l’aiuto della locale Protezione civile, sono state somministrate 157 vaccinazioni a cura del Medico di medicina generaleChiara Capponi e del medico dipendente Santo Alessi, coadiuvati da due infermiere volontarie e da un amministrativo.

Sempre ieri il Paolini ad Arquata ha vaccinato 20 persone e la dottoressa Panichi a Venarotta ha effettuato 10 vaccinazioni.

Presso il distretto di Ascoli Piceno proseguono, a cura di Tirabassi, le vaccinazioni di persone disabili frequentanti i Centri diurni e degli appartenenti alle Forze dell’ordine.

Il primo dicembre sono state vaccinate nel Distretto di Ascoli Piceno complessivamente 952 persone deambulanti ed oltre 30 persone non deambulanti sono state vaccinate a domicilio dal proprio Mmg.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.