ASCOLI PICENO – Donne protagoniste ad Appignano: da Ipazia d’Alessandra a Greta Thumberg.

Sabato 11 dicembre presso la sala Hub di Appignano del Tronto (Ex asilo) si inaugura la mostra “Donne Combattenti” della pittrice Marisa Korzeniecki.

Il progetto, come dichiara l’artista, è stato pensato e realizzato nel periodo del lockdown. Un lavoro che si sviluppa in otto tele di grande formato, ciascuna divisa in due parti con un interessante taglio critico che induce il fruitore ad interagire mentalmente con le opere stesse.  La Korzeniecki  Ha voluto scrivere un romanzo visivo scegliendo come soggetti personaggi femminili: da Ipazia d’Alessandria a Greta Thumberg, protagoniste preziose, scelte fra quelle che hanno messo a disposizione la propria vita nel campo civile, sociale, scientifico, filosofico, artistico.

Scrive Antonella Sgattoni nel suo testo critico: “Come sempre la Korzeniecki compie una potente opera maieutica, prima rintracciando e poi rivelando attraverso luci vivide quei momenti che spesso fuori dalla Storia ufficiale ci sfuggirebbero come tratti sbiaditi, confusi all’interno di una dilatazione temporale che rende difficile unire i fili. Lo fa inoltrandosi lungo un cammino fatto di tracce che emergono dal silenzio, e lo fa nel lungo silenzio del lockdown. E’ questa una similitudine forte: la rarefazione della realtà diventa privilegio per una riflessione sul fatto che l’immobilità non è mai vuota”.

Nella serie delle opere realizzate, tutte tra il 2020 e 2021, ci sarà una eccezione: l’opera che la Korzeniecki ha dedicato a sua nonna nel 1991.

La mostra verrà inaugurata l’11 dicembre alle ore 17:30 e resterà aperta fino al 15 gennaio. Nell’arco di tempo della durata della mostra sono stati inseriti eventi collaterali quali:

18 dicembre ore 21 Compagnia Teatrale Arcoscenico omaggio alla Poetessa Lea Ferranti con “Vorrei morire sognando di vivere”, Regia di Giovanni Nardoni;

6 gennaio ore 21 Coro femminile “Sibyllaensamble” diretto dal M° Angela Crocetti;

15 gennaio ore 21 Nowhere _ NowHere video, voce, danza di e con Maria Angela Pespani, testi di Eugenio Ravo.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.