ASCOLI PICENO – Sul ring del Palazzetto dello Sport di Monteroccco ad Ascoli Piceno, alla presenza di un folto pubblico, Jonny Cocci vince di misura su Francesco Castellano nel confronto tra i supermedi.

Match per niente facile per il beniamino di casa Jonny Cocci, Jonny Cocci, atleta e tecnico responsabile della società sanbenedettese Accademia Pugilistica 1923, che ha dovuto contenere l’aggressività e la determinazione dell’ottimo Castellano.

L’incontro, sulla distanza delle sei riprese, è stato estremamente intenso e molto combattuto da entrambi gli atleti.

Già dalla prima ripresa si era capito che Francesco Castellano non era venuto ad Ascoli per fare il match di routine; al primo round il pugile romano salta la fase di studio ed inizia a pressare con grande impeto colpendo con potenti ganci e montanti il volto ed il bersaglio grande di Jonny Cocci che comunque riesce a fronteggiarsi. Indubbiamente il primo round è da assegnare al pugile romano.

Nella seconda ripresa Cocci inizia a prendere le misure riuscendo a schivare e mettere a segno i suoi poderosi ganci. L’offensiva del sambenedettese continua anche nel terzo e quarto round dove nonostante l’aggressività del rivale riesce a centrare ripetutamente il volto del romano con combinazioni potenti ed energici diretti sinistri, mettendo Castellano in seria difficoltà. In particolare, nel corso della quarta ripresa si registra una ottima gestione del ring da parte del pugile sambenedettese ed un momento di sofferenza manifestata dall’avversario.

Tre riprese da assegnare a Jonny Cocci, probabilmente con uno scarto di un paio di punti sul quarto round.

Nella quinta ripresa Castellano approfitta di un leggero calo di Cocci e si lancia nuovamente all’attacco; con plateali gesti lo invita a farsi sotto ed il match si riaccende con i due atleti che si fronteggiano brutalmente. Il pugile romano risulta più lucido e preciso. Sesto e ultimo round con Cocci ancora in leggera difficoltà; Castellano sfrutta l’occasione per mettere a segno notevoli colpi portati in velocità.  Ultime due riprese da assegnare al pugile romano.

Un avvincente match ad alta tensione caratterizzato da continui ed alternati assalti, un verdetto finale che determina la vittoria ai punti per Jonny Cocci, probabilmente in vantaggio di un solo punto in più conquistato al termine della quarta ripresa.

Uno spettacolo entusiasmante, gradito dal pubblico che ha tributato applausi ad entrambi gli atleti per tutte le sei riprese. Presente all’evento sportivo anche l’assessore allo sport di Ascoli Piceno, Domenico Stallone al quale sono state consegnate delle targhe commemorative da parte della società organizzatrice Ascoli Boxe 1898 diretta dal maestro Attilio Romanella.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.