ASCOLI PICENO- Mancano pochi giorni al 18 dicembre, giorno in cui nel 1994 Costantino Rozzi ci lasciò. Un vuoto enorme per i tifosi bianconeri e per la città ma il presidentissimo è e sarà sempre nei cuori di ogni tifoso dell’Ascoli e non solo.

Infatti anche in Inghilterra c’è chi da alcuni anni rende omaggio al presidente dai calzetti rossi portafortuna, si tratta del Woodbridge Town  che milita in Eastern Counties League Premier Division, ha indossato i calzini rossi per la partita al posto  solito nero e vince per 3 a 1 contro il Thetford town fc

“Il gesto simbolico è un ulteriore riconoscimento della nostra amicizia con l’Ascoli Calcio 1898 FC, squadra italiana di Serie B- scrive la società sul proproo sito web- È diventata una tradizione che ‘I Picchi’ indossino calzini rossi per celebrare e commemorare la vita dell’ex presidente del club Costantino Rozzi nella partita più vicina all’anniversario della sua morte ogni dicembre.”

Ecco alcune coincidenze  che fanno parte della storia delle società: Dopo alcune ricerche condotte dalla società calcistica inglese, hanno scoperto che l’Ascoli Calcio Spa FC è l’unica altra squadra, riconosciuta dalla UEFA che come simbolo ha Il Picchio “The Woodpeckers“.

La società ha sul proprio sito una sezione dedicata all’ Ascoli calcio

Per pura coincidenza la squadra della città di Ascoli Piceno gioca anche con una maglietta a strisce verticali bianche e nere. Nell’estate del 2019 abbiamo inviato al club italiano militante in Serie B, una sciarpa e una lettera augurandogli buona fortuna per la prossima stagione. Una volta che l’Ascoli Calcio ha pubblicato la nostra lettera sulla loro pagina Facebook, i loro tifosi ci hanno inondato positivamente di messaggi per avere maggiori informazioni su di noi. E’ stato incredibilmente meraviglioso. I contatti sono proseguiti con l’invio del gagliardetto e la sciarpa ufficiale dal club. Questa amicizia si è cementata quando ci ha raggiunto un gruppo di tifosi Ascolani, noti come “La Zingarata” nel febbraio 2020. Il gruppo di 10 tifosi, ha visitato il club in un piacevole minitour dei nostril impianti,  prima di incontrare alcuni giocatori di Woodbridge Town. Una parte dei nostri tifosi e persino il primo team manager hanno pianificato di visitare Ascoli Piceno nel maggio 2020, ma il Virus Corona ha bloccato i nostri piani …. per ora. Attualmente condividiamo la nostra amicizia a distanza. Faremo attenzione agli altri risultati e speriamo di avere presto notizie per un altro viaggio nella prossima stagione.”

 

Ecco tutto il comunicato integrale pubblicato sul sito della squadra inglese 

Fonte https://www.woodbridgetownfc.com/post/woodbridge-in-red-socks

“Tuttavia la scorsa stagione l’Ascoli si è trovato vicino alla retrocessione così ha iniziato a indossare i calzini rossi per fortuna. Dopo un cambio di fortuna, hanno continuato a indossarli per il resto della stagione e sono riusciti a garantire il loro posto nella seconda divisione. Il ‘Presidentissimo’ era noto per aver indossato calzini rossi portafortuna sia in casa che in trasferta. La sua influenza sulla storia del club e il rispetto che si era guadagnato hanno portato la squadra a commemorare il decimo anniversario della sua scomparsa nel 2004 indossando calzini rossi. Da allora questo atto di memoria si è ripetuto ogni anno. Costantino Rozzi potrebbe essere paragonato ai The Cobbold Brothers di Ipswich Town e alla grande stima di cui godono a Portman Road e nella zona.”

 

 

Rozzi viene identificato come una figura emergente dell’economia locale, con solide doti comunicative ed esuberanza e si convince ad assumere la carica di Presidente nel 1968. Sono tre anni dopo che il club assume l’attuale denominazione; Ascoli Calcio 1898. Imprenditore nel campo dell’edilizia ma noto anche per il suo lavoro nel settore agricolo che comprendeva la creazione di una cantina ma forse era più noto per le sue apparizioni televisive.

Gli anni ’70 furono davvero i giorni di gloria per l’Ascoli, sotto la proprietà di Costantino Rozzi, vincendo la Serie B nel 1978 e finendo 4° in Serie A nella stagione 1979-80 e 6° solo 2 stagioni dopo. In effetti, l’Ascoli ha disputato un totale di 16 stagioni in Serie A dal 1974. Durante il suo mandato ha anche firmato Liam Brady e Oliver Bierhoff, non male per una piccola città con una popolazione di appena 50.000 abitanti. Un grande tifoso di calcio Rozzi forse era in anticipo sui tempi quando già nel 1979 predisse la nascita di una Super League europea. Era il 18 dicembre 1994, poco dopo la vittoria per 3-0 sul Pescara, che Costantino Rozzi moriva. Si dice che circa 20.000 persone siano venute nella città marchigiana per assistere ai suoi funerali, una vera testimonianza di quanto fosse ammirato. Ascoli ospite della Cremonese il 18, sabato prossimo, al Del Duca e Rozzi guarderà in basso, senza dubbio con i suoi calzini rossi portafortuna e la sciarpa rossa”

 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.