ASCOLI PICENO – Ascoli pronto all’ultima gara casalinga del girone di andata di Serie B, i bianconeri affronteranno infatti domani 18 dicembre alle ore 14 la Cremonese reduce da due vittorie consecutive. A presentare la sfida il tecnico Andrea Sottil.

“La sconfitta di Cittadella ha interrotto la nostra striscia di risultati utili consecutivi – afferma l’allenatore dell’Ascoli – Ci può stare, abbiamo analizzato e archiviato la sconfitta rapidamente, torniamo così a parlare nel pre-gara. La Cremonese è una squadra forte, ha giocatori di qualità ed esperienza che hanno anche vinto la categoria, allenata da un bravissimo allenatore, Fabio Pecchia, che conosco molto bene; l’anno scorso ha fatto un gran lavoro e lo sta ripetendo quest’anno. Mi aspetto una bella partita, noi l’abbiamo preparata con  grande determinazione e applicazione, con la consapevolezza che dobbiamo tornare a fare punti e tornare ad offrire una prestazione da Ascoli, cosa dimostrata nelle ultimi partite tranne con il Cittadella, lì non abbiamo fatto bene. E’ un’ottima settimana di allenamento e di confronto schietto come sempre con i ragazzi, siamo molto concentrati per fare bene domani”.

“Purtroppo questo virus è una brutta rogna – continua Sottil – Non riusciamo ad uscirne completamente, è un peccato ed un ostacolo inaspettato; noi abbiamo ancora qualche positivo, qualche ragazzo si è negativizzato ma deve sottostare al protocollo per rientrare; è un problema non solo dell’Ascoli ma delle squadre di tutto il mondo, oggi ho sentito che in Premier League è stato chiesto l’intervento della Lega per fermare il campionato. E’ una brutta bestia con cui dovremo convivere ancora per molto, all’improvviso puoi perdere dei giocatori con una gestione abbastanza complicata; noi purtroppo siamo abituati perché abbiamo avuto tanti casi, spero che la situazione torni normale per poter lavorare con la rosa al completo“.

“La partita più importante è quella di domani – aggiunge il tecnico bianconero – Dopo la gara penseremo alle altre due sfide dei prossimi giorni; siamo consapevoli di avere tre diffidati però siamo tutti concentrati alla partita contro la Cremonese, il resto non conta. Credo domani sarà una partita speciale, sarà l’ultima dell’anno davanti ai nostri tifosi e combacia con l”anniversario della scomparsa di un grandissimo presidente come Costantino Rozzi, un motivo in più per offrire una prestazione da vero Ascoli, come sicuramente a lui sarebbe piaciuto. Dobbiamo fare una grande prestazione e cercare di portare a casa un  risultato importante”.

Sono 21 i convocati per la gara di domani: Bolletta, Leali, Raffaelli; Avlonitis, Baschirotto, Botteghin, D’Orazio, Felicioli, Quaranta, Salvi, Tavcar; Buchel, Collocolo, Eramo, Maistro, Sabiri, Saric; Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Iliev.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.