CASTEL DI LAMA – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 22 dicembre, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno.

Nelle ultime ore, i Carabinieri della Compagnia di Ascoli Piceno, unitamente ai militari della Stazione di Castel di Lama sono intervenuti in a Castel di Lama dove, a seguito di chiamata al 112, era stata segnalata un’aggressione da parte di più persone ai danni di un giovane. I Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto con più pattuglie, hanno trovato un giovane ventenne, residente in provincia di Roma che effettivamente era stato aggredito da alcuni soggetti, datisi alla fuga, armati di coltelli e bastoni.

I Carabinieri hanno infatti rinvenuto e sequestrato due coltelli e un frammento di un bastone, abbandonati a terra dagli aggressori. Durante le fasi di indagine successive alla denuncia del giovane che ha dichiarato di essere stato aggredito a scopo di rapina e di essere stato rapinato del portafogli e di alcuni cellulari, i militari, nel controllare l’auto con cui il giovane era arrivato, hanno rinvenuto, sotto il sedile posteriore, 14 panetti di hashish per un peso complessivo di oltre 14 etti e oltre due etti di marijuana.

Ulteriore perquisizione richiesta ed effettuata dai Carabinieri di una Stazione in provincia di Roma, nell’abitazione del giovane, ha permesso di rinvenire altri 3,5 chili tra hashish e marijuana, bilancino di precisione e oltre 2 mila euro in contanti, tutto sequestrato. Il 20enne, tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio, è ora agli arresti domiciliari dopo la convalida del provvedimento da parte del Tribunale di Ascoli Piceno. 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.