ANCONA – A causa del protrarsi della situazione di emergenza dovuta alla pandemia da Covid19, che ha aggravato il contesto economico e sociale in cui le associazioni e le società sportive operano, su proposta dell’assessore regionale alle politiche giovanili e allo sport, Giorgia Latini, la giunta regionale ha deliberato un’integrazione di duecentomila euro alla Misura 4.3 relativa a manifestazioni e competizioni sportive di carattere regionale, nazionale e internazionale, da ripartire con criterio proporzionale sulla base dei beneficiari già individuati.
In base a quanto espresso nella delibera di giunta, per competizioni sportive a livello regionale si intende competizioni partecipate da società provenienti da almeno tre province della regione, a livello nazionale da almeno sei regioni e a livello internazionale da almeno cinque stati esteri, salvo manifestazioni di particolare prestigio, documentate con apposita relazione dettagliata, per le quali è sufficiente la partecipazione di un solo stato estero.
La Regione promuove lo sport e le attività motorio-ricreative quale strumento fondamentale per la formazione, la crescita e la salute della persona, per il miglioramento degli stili di vita individuali e collettivi, nonché per lo sviluppo delle relazioni sociali – ha dichiarato l’assessore Giorgia Latini. “Il contributo stanziato potrà essere utilizzato a integrazione delle risorse destinate alle manifestazioni e alle competizioni sportive di livello regionale, nazionale e internazionale. Per manifestazione e competizione sportiva viene intesa l’attività sportiva di ogni genere, a carattere dilettantistico, svolta da atleti nel territorio delle Marche in una o più giornate, presso impianti sportivi o all’aperto, con presenza di pubblico libero o pagante, caratterizzata dalla competizione e dall’agonismo tra gli atleti partecipanti in uno sport diffuso e riconosciuto dal Coni – ha spiegato.

Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.