APPIGNANO DEL TRONTO – Rigenerazione urbana e non solo.

Ieri, 29 dicembre, al Consiglio Comunale di Appignano del Tronto sono state approvate delle misure “straordinarie” costituite da importantissime proposte per accedere ai fondi complementari PNRR sisma, subito inserite nel piano triennale delle opere pubbliche e nel bilancio dell’ente.

È avvenuta, infatti, l’assegnazione di somme rilevanti per tutto il territorio ascolano, inclusa Appignano del Tronto: si tratta della submisura A3.1 per la rigenerazione urbana del centro storico di Appignano del Tronto, per la quale sono stati assegnati 850 mila euro, e della submisura A4.5 sugli investimenti per la rete stradale comunale, con 255 mila euro stanziati.

Così Sara Moreschini, sindaca di Appignano: “Insieme ai consiglieri abbiamo approvato con grande entusiasmo questa possibilità che l’Europa ci sta dando, un’opportunità che certamente non vogliamo far scappare, nonostante le scadenze che l’Europa e la struttura commissariale ci stanno imponendo e che per i piccoli enti come il nostro sono ancora più complesse.

Voglio ringraziare la responsabile dell’ufficio tecnico Ing. Antonella D’Angelo – prosegue la prima cittadina – per aver lavorato senza sosta ai numerosi atti necessari affinché questi fondi potessero arrivare, con un ringraziamento rivolto anche al responsabile dell’ufficio finanziario Dott. Massimo Giglio per aver aggiornato a pochi giorni dalla chiusura dell’anno contabile, il bilancio dell’ente”.

Poi conclude: “La minoranza si è astenuta senza nessuna motivazione politica sulle nostre scelte; del resto era davvero difficile criticare chi riesce grazie al lavoro ad intercettare importanti finanziamenti. È facile mettere la faccia e fare i video per alcune buche su una strada bianca dopo un nubifragio, molto più difficile è metterla su importanti finanziamenti che rigenereranno il nostro centro storico e metteranno in sicurezza alcune strade comunali”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.