ASCOLI PICENO – La Cna di Ascoli Piceno ricorda che a partire dal primo gennaio è possibile richiedere l’Assegno unico e universale, la misura di sostegno economico riconosciuta a tutte le famiglie a partire dal settimo mese di gravidanza per ogni figlio minorenne a carico fino al compimento dei 21 anni di età, a prescindere dalla categoria professionale di riferimento.

Le domande potranno essere presentate entro il 30 giugno, con pagamenti erogati a partire dal prossimo marzo, quando verranno sospesi gli assegni temporanei riservati ai lavoratori autonomi e gli assegni familiari per i dipendenti.

L’importo dell’Assegno unico varia in base alla condizione economica del nucleo familiare, determinata tramite il modello Isee in corso di validità. La presentazione dell’Isee non è indispensabile ai fini della richiesta dell’Assegno unico, ma alla luce dei termini fissati al 30 giugno 2022, con la possibilità di accedere comunque a tutte le mensilità spettanti a partire da quella di marzo, la Cna Picena consiglia agli interessati di aggiornare per tempo il proprio modello Isee e di allegarlo poi alla documentazione richiesta per poter beneficiare di un contributo calibrato sulle esigenze di ogni nucleo familiare. In assenza di modello Isee, invece, verrà erogato l’importo minimo previsto dall’Assegno unico.

A questo proposito, si ricorda che gli uffici di Ascoli e San Benedetto della Cna Picena sono a disposizione per l’aggiornamento del reddito Isee e per la trasmissione delle domande relative all’Assegno unico.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell’Inps, raggiungibile a questo link https://www.inps.it/prestazioni-e-servizi/faq-domande-frequenti/assegno-unico


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.