ANCONA – Lunghe code e disagi agli hub vaccinali delle Marche per il primo di una serie di fine settimana di open day di somministrazione del vaccino anti-Covid agli over 18.

L’iniziativa, aperta a tutti per prima seconda o terza dose, è finalizzata in particolare ad agevolare la dose booster per chi ha ricevuto la seconda da almeno 4 mesi.

Otto i punti vaccinali coinvolti nella prima giornata di open day, ma oggi hanno fatto il pieno anche tutti gli hub dove ci si vaccinava con prenotazioni, arrivando a totalizzare 16.683 somministrazioni in totale. A Fermo, dove a metà giornata si erano si sono vaccinate oltre 1.600 persone di tutte le età, le code dei non prenotati sono cominciate all’alba (con tempi decisamente più brevi per chi si era prenotato), mandando in tilt il traffico intorno alle scuole “Mancini”. File anche alla Farmacia comunale. A Fano (Pesaro Urbino), presso il Codma, si sono vaccinate 640 persone nel solo pomeriggio. A Tolentino, 358 persone hanno ricevuto l’inoculazione alle Terme di Santa Lucia: anche in questo caso code dall’alba per i non vaccinati e disagi per il traffico. E ancora almeno 500 persone si sono messe in coda a Filottrano, ma le dosi non sono sono bastate per tutti.

Al lavoro anche i centri vaccinali allestiti nei centri più piccoli: a Montalto Marche (Ascoli Piceno) sono state somministrate 114 dosi booster, a Roccafluvione (Ascoli Piceno) 106 dosi, di cui 103 booster, ad Apiro 107. Domani tocca ad altre località. E altre ancora saranno interessate nei successivi fine settimana di gennaio.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.