ASCOLI PICENO – Si sono conclusi ieri, con il rilascio degli attestati di partecipazione, i percorsi di formazione per colf e badanti promossi lo scorso primo ottobre dal sindacato di categoria Filcams Cgil di Ascoli Piceno per favorire la professionalizzazione del personale addetto alla cura domestica e della persona.

I due corsi di formazione sono stati organizzati per la prima volta ad Ascoli Piceno dalla Filcams
Cgil secondo il format già sperimentato in altre città italiane, realizzati in collaborazione con Cemu
(Centro Multiservizi e Centro Studi della Filcams Cgil Nazionale) e Ebincolf (Ente bilaterale del
lavoro domestico) ed hanno avuto carattere Regionale.

Ai corsi di formazione si sono iscritte 44 donne e 6 uomini provenienti da tutte le Province della
Regione, ma lo hanno effettivamente completato in 32, ottenendo l’attestato di partecipazione. Il
percorso di formazione ha avuto una durata di 64 ore e si è svolto in 13 lezioni settimanali esclusivamente in modalità on line tramite la piattaforma zoom. Ma il percorso continua…Chi tra
loro ha i requisiti previsti dalla normativa, potrà sostenere un ulteriore esame nazionale per
l’ottenimento della “Certificazione delle Competenze”.

I corsi, suddivisi in due moduli – il primo di 40 ore riguardante le mansioni di colf generica e l’altro
di 24 ore specialistico per la qualifica di assistente familiare (badante) – hanno affrontato varie
materie: la cucina sana per tutta la famiglia e per l’anziano, la gestione della casa, pulizia e igiene
personale, sicurezza sul lavoro, come rapportarsi con gli anziani e/o le persone disabili, come
orientarsi nelle reti dei servizi ed infine contratto di lavoro e bilateralità. Si sono alternati diversi
docenti esperti nelle varie materie.

“Il corso è stato molto apprezzato dai partecipanti – afferma Caterina Spalazzi funzionaria Filcams
Cgil Ascoli Piceno e Tutor nel corso appena terminato per la Filcams Cgil Marche – che ne hanno riconosciuto l’utilità immediata nello svolgimento del loro lavoro, avendo avuto la possibilità di affrontare e approfondire argomenti fondamentali, interessanti e utili anche nella vita di tutti i giorni con l’ausilio di docenti specializzati nelle varie materie e altamente qualificati. Ma è stato anche un percorso che ha creato due gruppi coesi ed affiatati che hanno avuto modo di condividere esperienze, problemi, dubbi, idee e suggerimenti; un arricchimento oltre che di competenze, anche umano e personale”.

“Come Filcams Cgil – continua Caterina Spalazzi – crediamo molto nell’importanza della formazione a 360 gradi, anche in questo settore così delicato ed in continua espansione che, nonostante tutto, fatica ad accreditarsi come un lavoro a tutti gli effetti.”

Viste la positiva esperienza e le numerose richieste, si prevede la possibilità di programmare un
nuovo corso nell’anno 2022; per informazioni è possibile contattare la Filcams Cgil di Ascoli
Piceno.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.