ASCOLI PICENO – L’Ascoli batte la Reggina 2-0 grazie alle reti di Caligara al 55′ e di Bidaoui al 66′ e scavalca il Frosinone portandosi al settimo posto in classifica e rimanendo nel vivo della lotta per un posto nei playoff.

“Mi aspettavo una partita molto difensiva da parte della Reggina – le parole a fine gara di Andrea Sottil – Un 5-3-1-1 molto serrato in cui non era facile trovare varchi, nel primo tempo comunque non abbiamo fatto male; forse si poteva girare palla più velocemente ma abbiamo avuto due occasioni per sbloccarla. Nel secondo siamo stati più veloci nello scorrimento della palla andando a schiacciare definitivamente la Reggina, eravamo più disinvolti e rapidi e potevamo segnare ancora. Non abbiamo subito niente a parte il palo finale, direi che i ragazzi hanno fatto un’ottima gara in una partita non facile. Veniamo da 20 giorni con allenamenti da 7 contro 7 o 8 contro 8, con la squadra decimata; dovevamo ritrovare le distanze e le alte velocità negli spazi di gioco, nel secondo tempo si è visto il cambio di marcia con i giocatori che stanno ritrovando la condizione, come Bidaoui, Maistro e Collocolo. Approfitteremo di questa settimana un po’ più lunga per incrementare l’intensità e aumentare l’aggressività, anche oggi abbiamo dimostrato che quando cambiamo passo possiamo dare filo da torcere a chiunque”.

“Siamo alle ultime quattro gare del campionato – prosegue il tecnico dell’Ascoli – E’ normale guardare la classifica anche se noi rimaniamo concentrati gara dopo gara, è stata la nostra forza: significa rimanere umili e concentrati su di noi e su quello che dobbiamo migliorare. Siamo allo sprint finale, adesso ci sono partite non da giocare ma da vincere, bisogna tirare fuori il mestiere e bisogna osare, prima a livello individuale e poi di gruppo. Arriviamo bene al finale, ci approcciamo alle 4 gare al completo e con i ragazzi carichi, la vittoria ti ridà adrenalina e autostima. Gli allenamenti fatti con continuità e con la rosa al completo fanno la differenza, è fondamentale avere questi 8 giorni per portare di nuovo tutta la rosa alla condizione che avevamo contro il Pisa. La spinta dei tifosi, soprattutto sotto la curva, è stata bellissima ed emozionante, i nostri tifosi sono il nostro valore aggiunto, anche fuori casa. Essere trascinati da una curva ed uno stadio dà emozioni e motivazioni per dare il massimo, voglio fare i complimenti ai nostri tifosi ed ai nostri ragazzi che stanno facendo qualcosa di incredibile. Non bisogna di perdere di vista la realtà ed avere sempre equilibrio, bisogna rendersi conto che i ragazzi stanno facendo qualcosa di importante; dobbiamo essere ancora più affamati e pensare al prossimo vero obiettivo che è la partita con il Parma. Siamo là dentro e vogliamo finire da protagonisti, siamo tutti consapevoli che finire più in alto possibile è meglio, però rimaniamo concentrati ad una partita per volta”.

“Sono contento del gol – afferma Fabrizio  Caligara – Secondo me abbiamo fatto una buonissima partita, anche nel primo tempo; abbiamo avuto delle occasioni per sbloccarla, ci siamo riusciti nel secondo tempo che abbiamo iniziato molto bene e abbiamo portato a casa la vittoria meritatamente. Quando ho la possibilità di calciare lo faccio, se c’è un compagno messo meglio la passo; oggi è andata bene, spero ne entrerà anche qualche altra. Il nostro unico obiettivo è pensare una partita per volta, arrivati all’ultima giornata vedremo quello che avremo fatto e da lì in poi si penserà al dopo. Il pubblico? E’ una spinta in più e li ringraziamo perché ci hanno supportato per tutto l’anno, è bellissimo vedere lo stadio così pieno che ti spinge a dare qualcosa in più”.

“Oggi era importante vincere per avvicinarci all’obiettivo – dichiara Soufiane Bidaoui – Sono contento della mia stagione, cerco di essere il più concreto possibile per l’Ascoli; spero di fare più gol ma la vittoria del gruppo è la cosa più importante. Ho avuto qualche problema fisico ed è anche iniziato il Ramadan, adesso penso di stare bene però. La mia stagione è simile a quello che ho avuto a Crotone, anche se lì non avevo fatto tutti questi gol. Noi proviamo a giocare al massimo e vincere ogni partita, possiamo farlo contro chiunque”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.