UNIONE DEI COMUNI DELLA VALLATA – L’Unione dei Comuni della Vallata presenta i progetti con cui parteciperà al Pnrr e alla richiesta di contributi per la rigenerazione urbana.

Per quanto riguarda il Pnrr, i sindaci dell’Unione hanno reso noto il programma “Missione 5” per la coesione e l’inclusione, che avrà un ruolo di grande rilievo nel perseguimento degli obiettivi dell’Ambito Sociale territoriale 23 che coinvolge i 7 comuni di Appignano, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Offida e Spinetoli.

Grazie al confronto dell’Ats23 con gli Ats di Fermo e Amandola si è costituito un partenariato per l’adesione alle linee di investimento del Piano Nazionale Ripresa Resilienza per il sostegno alle capacità genitoriali per il futuro delle nuove generazioni; l’autonomia degli anziani non autosufficienti; il rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione; i percorsi di autonomia per persone con disabilità; l’housing temporaneo e stazione di posta per i senza fissa dimora.

La domanda complessiva sarà di circa 1 milione di euro.

“Per il progetto di rigenerazione urbana – spiega il presidente dell’Unione Alessandro Luciani – i Comuni dell’Unione hanno presentato un’unica domanda in forma associata: solo superando i 15 mila abitanti si poteva accedere al contributo di 5 milioni di euro. Anche in questo caso l’Unione fa la forza”.

La domanda presentata è composta dai progetti redatti da ogni Comune e riguardano le infrastrutture di servizi sociali e culturali di prossimità:

Castel di Lama il centro polifunzionale per le comunità territoriali; Castorano il Palazzetto comunale che verrà sottoposto anche a efficientamento energetico;

Colli del Tronto il Centro polifunzionale; Spinetoli il Centro polivalente adibito ad attività socio-culturali; Offida il Centro polifunzionale “Polo della coscienza”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.