ASCOLI PICENO – La Confcommercio ascolana mostra la propria soddisfazione dopo le dichiarazioni dell’assessore Nico Stallone sulla necessità di programmare le nuove aperture di attività nel centro storico.

“Abbiamo letto con estremo interesse le dichiarazioni dell’assessore comunale alle Attività produttive, Domenico Stallone – dichiara Ugo Spalvieri, presidente della Confcommercio ascolana – sulla ormai necessaria programmazione delle nuove aperture di attività nel centro storico e della collocazione degli eventi sull’intero territorio cittadino. Apprezziamo e condividiamo gli obiettivi proposti, che sono stati al centro del nostro continuo confronto con l’assessore Stallone sin dall’inizio del suo mandato. Come Confcommercio, tramite i nostri rappresentanti ed esperti di settore, proseguiremo la nostra collaborazione per arrivare ad un documento finale programmatorio condiviso ed efficiente.”

Tra i temi evidenziati nel tempo dalla Confcommercio anche la valorizzazione delle Attività commerciali storiche, con almeno 40 anni di attività in base alla legge regionale 5/2011, ancora presenti in città, testimonianza concreta di capacità imprenditoriale e di servizio al pubblico.

“Sebbene i dati congiunturali siano ancora caratterizzati da elevata incertezza per l’inflazione tendenzialmente in crescita – evidenzia Costantino Brandozzi, responsabile della Confcommercio locale – si nota un’interessante ripresa dei consumi nei settori del turismo e del tempo libero a vantaggio delle attività food, che però, seppure in graduale aumento, ancora non hanno raggiunto i livelli pre-pandemia. Anche per l’abbigliamento e le calzature, nonostante il ritorno a consumi finalmente in movimento, lo scarto con il 2019 rimane ampio. Confidiamo molto, quindi, nelle numerose iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale che senza dubbio richiameranno visitatori e ricchezza in città.”


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.