ASCOLI PICENO – Proseguono gli appuntamenti al Salone Internazionale del Libro di Torino nello stand della Regione Marche, dove il teatro è il tema centrale dell’allestimento, con una suggestiva riproduzione dei sipari più belli della regione.

Diversi gli eventi in programma, cui ha preso parte l’assessore alla cultura della Regione Marche, Giorgia Latini, a cominciare dalla presentazione del Festival “Storie: spettacoli dal vivo nei teatri dei borghi in rete”, con la cantante Silvia Mezzanotte e il giornalista e scrittore Federico Buffa in collegamento. Un festival che, nella sua seconda edizione, approda nel maceratese e vedrà la riapertura dei teatri di Monte San Martino e Sant’Angelo in Pontano danneggiati dal terremoto del 2016.  A seguire, “Asculum Festival”, con Marcello Mancini di Lifes Strategies, Domenico Capponi editore Monia Vallesi, assessore agli Eventi del Comune di Ascoli Piceno: un appuntamento annuale, a rilevanza nazionale, dedicato ai percorsi di consapevolezza per l’evoluzione umana attraverso natura, cultura e spiritualità. All’insegna dell’arte e della cultura, anche la presentazione di “Controvento – Festival dell’aria”, l’iniziativa del comune di Ascoli Piceno, in collaborazione con la Regione Marche, che intende dare slancio a un territorio che, nonostante le difficoltà, ha tutte le potenzialità per rinascere e volare alto, come l’aquilone che si alza controvento. L’assessore Latini ha, inoltre, partecipato alla presentazione del XXII Festival Pergolesi Spontini “Come per magia”, della 55° Stagione Lirica di Tradizione e Verso Spontini 2024, una serie di appuntamenti annuali organizzati dal comune di Maiolati Spontini in omaggio a Gaspare Spontini, che culmineranno nelle Celebrazioni del 250° anniversario della sua nascita nel 2024. Ha, infine, presenziato all’evento “La valorizzazione dei borghi storici: Montalto delle Marche, progetto pilota per la Regione Marche” per presentare “MontaltoLab Metroborgo“, progetto del Comune risultato primo classificato nella graduatoria del PNRR per la rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi a rischio, al focus “Le Marche, la regione dei teatri” e a “MArCHESTORIE 2022″, con la partecipazione del testimonial Pino Insegno. Il Festival, in programma dal 2 al 18 settembre 2022,  promuove e valorizza i borghi attraverso il recupero di leggende, storie, miti, aneddoti, figure storiche o mitologiche del comune o del territorio con eventi di spettacolo dal vivo.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.