ANCONA – “Nessuna penalizzazione per i navigator”. A ribadirlo è l’assessore regionale al Lavoro, Stefano Aguzzi, dopo le dichiarazioni da parte delle organizzazioni sindacali in cui si stigmatizzava l’operato dell’assessorato nelle procedure concorsuali per titoli ed esami, che prevedono l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di personale nei servizi per l’impiego e nel settore delle politiche attive del lavoro.

Le critiche mosse riguardano in particolare i criteri di assegnazione dei punteggi ai fini della valutazione dei titoli.

“Il decreto ministeriale – precisa Aguzzi – prevede che l’esperienza maturata dai navigator venga considerata. La Regione Marche ha ritenuto opportuno tradurre questo vantaggio in 0,20 punti per ogni anno di esperienza lavorativa svolta, in modo da poter mettere a frutto questo percorso ai fini del concorso. A questa amministrazione e a questo assessorato non è sembrato giusto assegnare un punteggio più alto, così come invece richiesto dai sindacati, perché si è ritenuto di dover offrire ad ogni cittadino le stesse opportunità per poter accedere a questo concorso. Il valore dell’esperienza è importante ma accanto ad essa va data la possibilità al più ampio numero di candidati di partecipare, che altrimenti sarebbero penalizzati. Il concorso è stato bandito e stanno arrivando molte domande, quindi auguro a tutti un in bocca al lupo”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.