ASCOLI PICENO – Grande interesse e partecipazione ha riscosso l’iniziativa “Per una scuola a misura del territorio” promossa dalla provincia e svoltasi nella Cartiera Papale, con l’obiettivo di riflettere sul tema dell’offerta formativa e del dimensionamento scolastico nel territorio.

Ai lavori, introdotti dal Presidente della Provincia Sergio Loggi, hanno preso parte il sen. Francesco Verducci vicepresidente della Commissione Istruzione Pubblica del Senato, l’assessore regionale all’istruzione Giorgia Latini, Stefano Versari, Capo Dipartimento per il sistema educativo istruzione e formazione del ministero dell’Istruzione e Giuseppe Paolini presidente dell’Unione delle Province Marchigiane.

“Abbiamo segnalato al ministro Bianchi le problematiche di 16 dei nostri Comuni per mancate assegnazioni e tagli di classi nelle primarie e ben 12 di questi Comuni si trovano nel cratere sismico – ha evidenziato il presidente Loggi nella sua introduzione –occorrere mettere al centro della vita di quelle comunità un servizio essenziale come la scuola su cui spendere senza risparmi, perché si tratta di un investimento sul futuro“.

“L’iniziativa della provincia di Ascoli è importante per le comunità locali e può fare da apripista per iniziative analoghe promosse da altre province e territori marchigiani – ha evidenziato il Presidente dell’Upi Marche Paolini – le scuole costituiscono un presidio sull’entroterra assolutamente da difendere”.

“L’Amministrazione Provinciale, interpretando le istanze delle comunità locali, è stata la prima istituzione a organizzare questo tipo di iniziativa per sostenere il mondo della scuola sul territorio – ha ribadito nelle sue conclusioni il consigliere provinciale con delega all’Istruzione Stefano Novelli – ringrazio dunque il dott. Versari e gli altri relatori di questa giornata di confronto sulle scuole che rappresentano presidi essenziali di democrazia e crescita sociale ed economica da tutelare”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.