ASCOLI PICENO – Un caporeparto dello stabilimento Man Oil & Marine (ex Manuli) di Ascoli Piceno, 55 anni, è rimasto schiacciato da un semilavorato e poi è stato trascinato per alcuni metri all’interno di un enorme autoclave.

A seguito dell’incidente sul lavoro, il lavoratore è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale regionale Torrette di Ancona: diagnosticati uno schiacciamento toracico e la frattura di un femore, per i quali è stato ricoverato.

Ne dà notizia dell’infortunio la Rsu dello stabilimento che ha proclamato un’ora di sciopero per ribadire l’importanza della sicurezza nei luoghi di lavoro, alla luce del grave infortunio sul lavoro avvenuto.

“Ci si chiede come mai i sistemi di sicurezza e prevenzione di cui al D.Lgs. 81/08 esistenti nei macchinari sin dalla loro messa in commercio” non abbiano evitato l’accaduto – si legge in una nota dell’Usb Lavoro Privato di Ascoli Piceno con la quale chiede che l’azienda – insieme a tutti i soggetti delegati alla sicurezza e prevenzione nello stabilimento, effettui una revisione del Dvr con particolare attenzione ai macchinari, e alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria per azzerare ovvero ridurre al minimo i rischi di infortunio”. Nell’esprimere vicinanza e solidarietà al lavoratore coinvolto, Usb chiede agli organi competenti di svolgere sino in fondo tutti gli accertamenti per ricostruire nei minimi dettagli l’accaduto, accertando e sanzionando eventuali responsabilità


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.