ASCOLI PICENO – Quattro  gli appuntamenti estivi dedicati alla mostra personale “Economia dell’originario” dell’artista Silvia Fiorentino, che si terranno da giovedì 23 giugno a sabato 3 settembre al Museo dell’Arte Ceramica di Ascoli Piceno. La personale, inaugurata il 30 aprile e visitabile fino a domenica 6 novembre, ha il patrocinio del comune di Ascoli Piceno ed è curata dal professor Stefano Papetti, direttore delle civiche collezioni. Le iniziative ad essa legate coinvolgeranno realtà culturali di eccellenza come l’Istituto Musicale “Gaspare Spontini”, l’associazione Cultural-mente Insieme, IntegraGestione Integrata Sistemi per la Cultura Soc. Coop. e Il Picchio – Consorzio di Cooperative Sociali.

Si parte giovedì 23 giugno, alle ore 21, con “Musica sotto le stelle“, un concerto ensemble nel caratteristico chiostro interno del  museo a cura dell’Istituto Gaspare Spontini. preceduto da una visita guidata alla mostra a cura del professor Stefano Papetti.

Il programma prosegue con l’evento gratuito “L’originario tra figura e parola“, che si terrà venerdì 15 luglio, sempre alle ore 21. Un dialogo tra la psicoterapeuta Giovanna Curatola, il professor Stefano Papetti e l’artista Silvia Fiorentino sulla genesi di un progetto artistico e sui temi salienti della mostra, come ad esempio, la figura dell’angelo, simbolo dell’interiorità dell’uomo, precursore della psicoanalisi, che stimola il lavoro dell’artista verso la ricerca dell’origine arcaica dell’iconografia per approdare a nuovi linguaggi espressivi.

Domenica 28 agosto, alle ore 21, sarà la volta di “Harmonia Mundi“,  un concerto della nota violoncellista Elena Antongirolami, che si esibirà in un repertorio musicale pensato in armonia con la sensibilità di Silvia Fiorentino. La giovane artista si è esibita su palcoscenici prestigiosi sia in Italia che all’estero e ha partecipato a importanti festival musicali , tra cui il Rossini Opera Festival, il Macerata Opera Festival, il Festival dei Due Mondi, il Bellini Opera Festival.

L’ultimo appuntamento sarà, invece, sabato 3 settembre, alle ore 18, 30,  con “Seguendo l’angelo“, un percorso tra materia e simbolo nelle ceramiche di Silvia Fiorentino, che prevede una visita guidata a tema sulla donna e sugli aspetti femminili del lavoro artistico, a cura di Marco Tarsetti, e l’ intervento del professor Stefano Papetti, che presenterà il catalogo della mostra.

Poetessa, pittrice, autrice di installazioni e ceramista, la milanese Silvia Fiorentino ha frequentato nella sua città di origine i corsi della facoltà di Architettura per poi arrivare ad Ancona, dove vive e lavora da anni.  Il progetto espositivo della mostra “Economia dell’originario” si fonda sulla sua ricerca di un prodotto artistico aperto a molteplici interpretazioni, lontano dell’idea di una sterile perfezione: “Il mio lavoro dialoga con più linguaggi, sia poetici che tecnici e di solito sono più interessata al processo creativo nelle sue forme e non al risultato finale, all’oggetto finale, cerco anzi quasi di sfuggirne per esimermi dal dare un prodotto concluso in sé, in un idea di bellezza che non m’interessa, una bellezza conclusa, che non ha nessun rapporto con il sublime e diventa unicamente bellezza di un prodotto, per un like e per un consumo di breve termine- ha spiegato l’artista.

Gli eventi hanno un costo di 5.00 €, ad eccezione della gratuità riservata all’appuntamento “L’originario tra figura e parola” di venerdì 15 luglio 2022.

La mostra avrà i seguenti orari di apertura: sabato, domenica, festivi e prefestivi dalle ore 15 alle 19.

Giorno di chiusura: lunedì (esclusi festivi).

Biglietto d’ingresso intero: € 4, ridotto: € 2.

Per informazioni e prenotazioni: 0736 298213 (dal martedì alla domenica, 10 – 19) / www.ascolimusei.it /


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.