ancona – In riferimento all’articolo “Il rinvio assunzione per gravidanza è clausola discriminatoria”, Poste Italiane precisa di garantire alle gestanti tutte le tutele previste dalle vigenti disposizioni di legge e contratto.

Le gestanti, qualora alla data di convocazione per l’assunzione a tempo indeterminato non siano in grado di svolgere l’obbligatoria prova di guida del motomezzo, possono scegliere subito l’ufficio di assegnazione. La data di assunzione viene rinviata nel momento in cui sia possibile effettuare la prova di guida senza rischi per la madre e il nascituro.

Si tratta di una misura di estrema tutela tra le numerose che l’Azienda adotta nei confronti delle lavoratrici in stato interessante e madri.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.