ANCONA – Approvata dalla Giunta regionale delle Marche nella seduta odierna la proposta di riforma dell’organizzazione del servizio sanitario regionale.

Lo annuncia il presidente della Regione Francesco Acquaroli su facebook.

“Dopo 19 anni si supera il modello dell’Asur unica e nasceranno cinque Aziende Sanitarie Territoriali – spiega -. Un modello che vuole ricostruire un rapporto più stretto tra ospedali e realtà territoriali volto a potenziare l’offerta e ad ottimizzare l’organizzazione dei servizi erogati. Ora la proposta di riforma passerà al vaglio della Commissione Sanità e del Consiglio Regionale. È il primo atto – sottolinea il governatore – di una serie di riforme strutturali che nei prossimi mesi rivoluzioneranno il nostro modello sanitario regionale. Nella Giunta di oggi è anche stato approvato il Protocollo per la realizzazione del nuovo ospedale di Macerata”.

Nel post c’è anche un volantino che specifica alcune caratteristiche del nuovo assetto sanitario: “più chiarezza, ogni Azienda sanitari avrà un ruolo più definito: più territorio, più sinergia tra ospedali e strutture, tra distretti e medici sui territori, più equilibrio nella distribuzione delle risorse sui territori”. La proposta verrà illustrata domani in una conferenza stampa. (fonte ANSA).


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.