MONSAMPOLO DEL TRONTO – Recentemente il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio 2022/2024 e il rendiconto 2021. Un bilancio che certifica la solidità economica del Comune di Monsampolo del Tronto che, nonostante l’aumento considerevole dei costi dell’energia e del gas e di tanti beni e servizi, non contiene nessuno aumento delle tasse come fortemente voluto dall’attuale Amministrazione Comunale. 

“Confermiamo tutti i fondi reperiti con la variazione di bilancio dello scorso Novembre 2021 riportandoli nel 2022 in quanto sono in corso le relative pratiche di spesa. Proprio grazie a queste azioni e agli stanziamenti del nuovo bilancio di previsione 2022 – dichiara il Sindaco Massimo Narcisi – siamo riusciti a reperire e a consolidare i fondi necessari a coprire le diverse azioni messe in campo in questi mesi dall’amministrazione comunale, come gli aiuti a favore delle famiglie e delle attività commerciali e artigianali, maggiormente in sofferenza a causa della pandemia e dell’attuale crescita dei costi energetici, o come il sostegno ai servizi sociali, alla cura e manutenzione del territorio, alla sicurezza urbana e al decoro urbano con uno stanziamento di fondi senza precedenti”. 

“Il Bilancio del nostro comune è sano e in equilibrio – dichiara Marco Teodori Assessore al Bilancio – anche grazie al grande lavoro dato dalla nuova politica di bilancio e per il recupero dell’evasione fiscale per far pagare meno, ovvero il giusto importo, ai cittadini che pagano sempre regolare e che rappresentano un buon 80%. Attività che ci ha permesso di recuperare somme ingenti, pari ad oltre 250 mila euro nel 2021 per ridurre il fondo crediti dubbia esigibilità che avevamo ereditato, liberando nuove risorse da investire sul territorio. La dimostrazione che se pagano tutti si paga meno è data dal fatto che nel 2021 abbiamo diminuito le bollette TARI e stabilizzato le tariffe nel 2022 oltre ad aver diminuito IMU per l’anno 2022 con l’importante diminuzione dei valori delle aree fabbricabili sia residenziali che produttive.  Inoltre, al fine di agevolare i cittadini e per ristabilire un equo rapporto con i tributi, abbiamo modificato il regolamento delle entrate comunali inserendo un nuovo meccanismo per le rateizzazioni, che permette, a chi ne fa richiesta, di triplicare/quadruplicare i tempi di dilazione dei pagamenti. Abbiamo confermato l’esenzione dell’Irpef comunale per i redditi fino a 10.000 euro introdotta per la prima volta nel 2021 dalla nostra amministrazione prevedendo anche differenti % di pagamento progressive in base al reddito dichiarato, ovvero si paga in base a quello che si guadagna e non più la stessa % uguale per tutti, come peraltro previsto dalla Costituzione Italiana.”

Il Bilancio è il frutto di scelte politiche ben precise che hanno visto l’amministrazione comunale e l’Assessore competente impegnati per mesi nel reperire e consolidare i fondi necessari per coprire importanti azioni di cui alcune delle quali erano già state messe in campo nei mesi precedenti. Si tratta di interventi mirati per rispondere alla crisi economica e sociale e che permettono di garantire la continuità dell’azione di governo, che ha come unico obiettivo, il costante e continuo miglioramento della nostra comunità. Inoltre si è provveduto anche ad aumentare la capacità di partecipazione ai bandi regionali e ministeriali, che ha permesso all’amministrazione comunale di ottenere nei primi tre anni di mandato ulteriori risorse per oltre 4 milioni di euro.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.