ASCOLI PICENO – Riportiamo un comunicato ricevuto dalla Rappresentanza Sindacale Unitaria dell’Area Vasta 5, unitamente alle Organizzazioni Sindacali FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, NURSIND, USB, NURSING UP, UGL e FIALS.

Alle ore 12 di oggi, venerdì 8 luglio, in Piazza del Popolo di Ascoli Piceno, davanti al Palazzo dei Capitani, in occasione della convocazione dell’Assemblea dei Sindaci a cui hanno partecipato i vertici della Regione Marche e dell’ASUR, si è svolto il programmato “presidio” organizzato dall’intera RSU aziendale unitamente ai Rappresentanti di tutte le Organizzazioni Sindacali presenti in Area Vasta 5 di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, NURSIND, USB, NURSING UP, UGL SALUTE e FIALS.

Al suo arrivo, l’Assessore Regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, nel salutare i presenti alla manifestazione, in seguito alla richiesta della parte sindacale, ha assicurato la disponibilità ad incontrare i rappresentanti sindacali al termine della riunione.

Alle ore 15, la delegazione sindacale è stata ricevuta dall’Assessore Regionale alla Sanità alla presenza dell’Assessore Regionale al Bilancio Guido Castelli, del Direttore Generale ASUR Nadia Storti e del Direttore dell’Area Vasta 5 Massimo Esposito.

I Rappresentanti del personale hanno fatto rilevare ai vertici della Regione e dell’ASUR le gravissime difficoltà economiche e finanziarie in cui versa l’Area V asta 5 che non consentono un’adeguata organizzazione dei servizi sanitari nonché una congrua dotazione organica fortemente compromessa da un ingente numero di dipendenti in servizio a tempo determinato, di prossima scadenza, che comprometterà ulteriormente il già dequalificato servizio sanitario Piceno. Le stesse Rappresentanze hanno fatto altresì rilevare, con specifici richiami normativi, la sperequata ripartizione dei fondi contrattuali in danno all’Area Vasta 5 che non consente, da anni, il regolare pagamento delle indennità contrattuali nonché non consentirà la totale applicazione dello stesso nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Dopo gli interventi di tutti i Rappresentanti Sindacali, l’Assessore Regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, alla presenza dell’intera Delegazione Pubblica, informando i presenti anche delle indicazioni espresse dallo stesso Presidente della Giunta Regionale, ha deciso di aprire, a livello regionale, un tavolo permanente con la delegazione di parte sindacale per la soluzione delle problematiche esposte, con definizione del primo incontro entro dieci giorni dalla data odierna.

Un grande risultato ottenuto grazie alla mobilitazione unitaria messa in campo in questi giorni.

Pertanto, a seguito delle assicurazioni fornite, la Delegazione Sindacale presente all’incontro, all’unanimità, ha deciso di sospendere la manifestazione ad Ancona, davanti alla Sede Assembleare del Consiglio Regionale, programmata per il 12 luglio p.v.
Resta inteso che, qualora tali iniziative non dovessero essere sufficienti per risolvere le criticità rappresentate, la RSU e le Organizzazioni Sindacali sarebbero pronte a riprendere il percorso di mobilitazione.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.