ASCOLI PICENO – Dal ritiro di Cascia, le parole del patron Pulcinelli e di mister Bucchi ai microfoni di Sky

Mister Bucchi: “Quando l’Ascoli mi ha chiamato per me è stato un ritorno a casa, al passato non ho esitato si andava a ricomporre un puzzle. Cercheremo di divertire, toglierci soddisfazioni lavoriamo per questo. Non rimpiango nulla delle tappe della mia carriera tutto mi ha aiutato anche quelle apparentemente negative, la voglia e l’immaturità mi hanno spinto ad accettare situazioni su cui avrei dovuto ragionare di più. l’ho capito col tempo. Oggi sono un allenatore e un uomo diverso, ho voglia di mettermi a disposizione di questa società li ringrazio. Obiettivo riuscire a migliorarsi non solo in classifica ma sotto tanti punti di vista. Ho trovato un patron attento a quelle che sono le strutture e la programmazione, si sta crescendo e mi fa piacere è un percorso nel quale spero di riuscire a crescere molto anche io con una squadra che ci mette l’anima. Grazie anche a quello che chi mi ha preceduto ha fatto e continueremo con quello spirito anche tramite la coesione con il pubblico.”

Il patron, Massimo Pulcinelli: “Questo campionato ci ha insegnato che possiamo giocarcela in tutti i campi, sarà un campionato più complesso dello scorso anno con tanti grandi club. Sarà un bellissimo spettacolo su campi importanti, il livello si è alzato. Stiamo lavorando per migliorare il nostro attacco. Partiamo da una buona base, ci stiamo rinforzando e faremo altri nuovi innesti, il mercato è lungo. La scelta di Bucchi? Dopo aver incontrato Inzaghi, dopo aver sondato e capito le esigenze di entrambi ci siamo allontanati dall’idea di collaborare, su Bucchi ci siamo convinti che potesse essere il nostro uomo è bastata un’ora di colloquio è una brava persona.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.