ANCONA – Coldiretti prevede per le Marche “un calo produttivo con picchi del -30%/-40% a causa della siccità.

La regione è a secco d’acqua “e a farne le spese – secondo l’organizzazione agricola – sono oliveti e vigneti e soprattutto chi ha allestito nuovi impianti è costretto a irrigazioni di salvataggio”.

“Critica” la situazione negli orti e nei frutteti come anche c’è “grande preoccupazione” per le barbabietole da zucchero. L’assenza di precipitazioni, dopo aver colpito il raccolto del grano, “in calo di circa il 10%”, ha ridotto anche il girasole “mentre molti coltivatori stanno rinunciando a seminare le coltivazioni autunnali, come gli spinaci. Si prevede un calo produttivo con picchi del -30%/-40%”. (fonte ANSA).


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.