ASCOLI PICENO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 3 agosto, dalla Questura di Ascoli Piceno.

In relazione gli eventi accaduti durante la Quintana serale del 9 luglio scorso è stato emesso dal Questore di Ascoli Piceno un secondo provvedimento Daspo. 

Il provvedimento è stato emesso a carico di un cittadino romano residente ad Ascoli Piceno, già gravato da precedenti specifici, resosi responsabile dell’accensione di torce sia durante la giostra presso lo Stadio “Squarcia” che durante il successivo corteo in Piazza del Popolo.

Lo stesso, a seguito del provvedimento, non potrà più accedere agli impianti sportivi (compresi quindi gli stadi di calcio) per i prossimi anni 5 e non potrà accedere alla Giostra della Quintana per ulteriori 5 anni.

L’identificazione del soggetto è stata possibile grazie al lavoro di analisi delle immagini registrate dalla polizia Scientifica durante i concitati momenti che hanno caratterizzato la tornata finale dell’ultima edizione della Quintana.

In accordo stretto raccordo con l’ente Quintana già durante la prossima edizione di domenica 7 agosto saranno ulteriormente potenziati i servizi di sicurezza al fine di garantire e tutelare la tranquillità degli spettatori e per far sì che il torneo si possa svolgere all’insegna del sano divertimento e del fair play scoraggiando quelle frange di pubblico che partecipano con atteggiamenti da ultras assolutamente avulsi alla manifestazione.  

Nello specifico saranno adottate nuove misure volte a regolare l’ingresso e l’uscita dal Campo dei Giochi: come accade per tutte le manifestazioni di carattere sportivo, una volta usciti dall’impianto non sarà possibile entrare nuovamente all’interno dello stesso. 

La sinergia che si è stabilita tra le Forze dell’Ordine, organizzatori dell’evento,  e gli appartenenti ai vari sestieri è fondamentale per assicurare una buona riuscita dell’evento che è da sempre una fonte di grande attrattiva per i cittadini e i molti turisti che visitano i territori piceni e rappresenta un importantissimo biglietto da visita per la città di Ascoli Piceno. 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.