COLLI DEL TRONTO – Nella giornata di martedì 2 agosto Lafenice ha organizzato un convegno rivolto alle imprese di costruzione del nostro territorio, dal titolo: “L’accesso immediato agli incentivi fiscali”.

In un momento storico chiave per il futuro della nostra economia, caratterizzato da un lato dalle opportunità offerte dagli incentivi fiscali legati alla riqualificazione del patrimonio urbano, alla salvaguardia dell’ambiente e all’efficientamento energetico, e dall’altro dalla totale immobilità degli istituti finanziari che da mesi hanno chiuso il credito e paralizzato le attività edilizie, Lafenice è scesa in campo individuando in Enel X il soggetto cessionario del credito di riferimento, garantendo condizioni certe e vantaggiose alle imprese che rispondono a determinati requisiti di affidabilità.

“Siamo un’azienda familiare e legata da sempre al nostro territorio” – ha dichiarato l’amministratore delegato de Lafenice Massimo Forlì – “ed è alle imprese del nostro territorio che ci rivolgiamo, per fare impresa assieme e ricostituire quella preziosa filiera, e tutto il suo indotto, che garantisce opportunità di lavoro e crescita diffusa”.

Al meeting del 2 agosto – che si è tenuto presso la Sala Baco dell’Hotel Il Casale di Colli del Tronto – hanno partecipato numerosi operatori del settore e 138 imprese che hanno seguito i lavori e rivolto a Massimo Forlì (amministratore delegato Lafenice) e Stefano Battista (Area Manager Centro Italia Vivi Meglio by Enel X) osservazioni e domande relative alle procedure di accesso al credito immediato.

Lafenice ha già attivato un proprio ufficio Bonus che si occupa di espletare e redigere tutte le pratiche necessarie alla cessione del credito d’imposta ad Enel X: basta rivolgersi ai nostri responsabili e produrre la documentazione necessaria per istruire la pratica che, in tempi brevi, metterà a disposizione dell’impresa richiedente un plafond di credito nominale, congruo rispetto alle capacità operative ed al proprio fatturato.

L’iniziativa è stata salutata con estremo interesse dalle imprese e professionisti del settore che, dopo mesi di blocco e inattività, possono tornare a respirare un clima di fiducia ed essere perno della nostra economia e del mondo del lavoro.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.