CASTIGNANO – Tutto è pronto per l’edizione 2022 di ‘Templaria – Le Notti del Medioevo’. Da mercoledì 17 agosto parte, infatti, la 31° edizione dedicata a “Humanitas contra Pestes”: tema che ispirerà gli spettacoli e i convegni di Templaria Festival in programma fino a domenica 21 agosto nello splendido borgo di Castignano.

Dopo due anni di dolorosissima assenza, anche Templaria riparte con un tema che vuole affrontare le paure e l’isolamento, rimettendo al centro di tutto l’umanità. Lo farà con ben trenta compagnie teatrali, 156 artisti 82 spettacoli ogni sera per un totale di oltre 400 spettacoli. Un evento unico in Italia e davvero imperdibile. D’altronde da oltre 30 anni, Templaria Festival si propone come uno spaccato di vita medievale con teatro, musica, mostre, convegni, ma anche banchetti, taverne con menù medievali, botteghe d’artigiani. Camminare per le vie del centro storico, nei giorni della manifestazione, significa ripercorrere la storia dei Templari che permea ogni pietra e si percepisce nelle tante suggestioni del luogo; significa un magico tuffo nel passato per riappropriarsi della propria memoria, per rendere comprensibile e concreto un patrimonio culturale per troppo tempo rimasto nell’oblio. 

“Voglio ringraziare tutti i castignanesi – ha dichiarato il Presidente della Pro Loco Eros Iacoponi – donne, uomini e ragazzi che ancora una volta con grande spirito di volontariato, amore per le tradizioni e per il proprio luogo natio, si metteranno a disposizione per cinque giorni per la miglior riuscita di Templaria Festival. Quest’anno vogliamo portare all’attenzione di un pubblico più vasto anche tematiche sociali e di inclusione delle nuove generazioni, che sono alla base della creazione stessa di Templaria e del suo ruolo all’interno della comunità. All’interno della rievocazione collaborano ormai tre generazioni di castignanesi, dal nonno al nipote, tutti meritevoli della nostra più sincera gratitudine. Vi aspettiamo a Templaria!”

Tante le novità dell’edizione numero XXXI con compagnie che per la prima volta arriveranno a Castignano aumentando, seppure non sembrava possibile, l’altissimo livello qualitativo degli spettacoli che come sempre calamiteranno l’attenzione del pubblico. In virtù delle tante richieste ricevute ci saranno più spettacoli sui trampoli. Oltre alla Compagnia dei Folli e quella del Ramino come performance centrale, ci saranno infatti due spettacoli da mezz’ora per permettere a tutti la visione senza le lunghe attese degli anni scorsi. 

Non ci sarà solo Teatro di Strada, ma anche Giocoleria, Teatro di Figura, Teatro Itinerante, la danza con le sue diverse forme e le performance con il fuoco fino allo ‘sparkle’ una tecnica con artisti che si circondano di una nuvola di fuoco. Ci saranno ancora i ‘Tetraedro’ con spettacoli più di ‘nicchia’ di livello superiore, ma in generale saranno tutti spettacoli che non si vedono nelle piazze e nelle strade di altre città e che saranno la vera esclusiva di Templaria Festival.

Si partirà alle ore 19 con l’apertura del mercato medievale, delle botteghe delle arti e dei mestieri, delle taverne e delle osterie. Musici e giocolieri, predicatori e affabulatori, trampolieri, cantastorie e menestrelli allieteranno le piazze e le vie. Non solo. Come al solito ci sarà il Teatro Dei Templari interamente dedicato ai bambini con spettacoli riservati solo ai piccoli visitatori di Templaria Festival.

Biglietti e Abbonamenti: I biglietti sono acquistabili direttamente in loco, presso uno dei tre ingressi al borgo e alla manifestazione: Porta da Sole, Porta Santa Maria e Porta Crociata. La biglietteria è aperta dalle ore 17.00

Tariffe: Bambini fino ai 12 anni gratis, Ragazzi dai 13 ai 16 anni: tariffa ridotta 9 euro, Soci Proloco Castignano 2022 (dietro esibizione tessera): tariffa ridotta 9 euro, Biglietto adulti intero: 13 euro, Abbonamento 3 sere: 30.00 euro, Abbonamento 5 sere: 45.00 euro.

Questi gli spettacoli in programma domani, mercoledì 17 agosto, serata d’esordio della XXXI edizione di Templaria Festival a Castignano.

Muse del Diavolo: Musica del medioevo con bombarde, cornamuse e sonagli,

(Porta Crociata ore 20, Teatro del Tau ore 21, Teatro de La Gola ore 22, 24 e 01.30)

La Compagnia dei Folli. Spettacoli di trampolieri e acrobati ormai noti in tutta Europa (Teatro Di San Pietro ore 22.45 e 00.10)

Rosa d’Acciaio: Fuoco, spettacoli di spada e combattimenti (Teatro de l’Ospitale ore 20 e 22.15), Teatro della Confraternita (ore 21), Teatro de La Gola (23.45 e 01.30)

Li Pestiferi: compagnia di goliardia e di risate contagiose. Teatro de La Gola (ore 20.20), Porta da Sole (20.30) Rua delle Volte (21.45), Ostaria de Faresse (22.30), A Lo Museo (22.50).

Bohemian Bards: Musica e tamburi che fanno ballare a tutte le ore. Porta da Sole (ore 19), Porta Santa Maria (20), Teatro de la Gola (21.45), Teatro del Tau (22.50 e 00.35), Osteria de Faresse (23),

La Combriccola dei Lillipuziani: compagnia da osteria con tante risate. Teatro de La Gola (ore 20), Teatri dei Templari (21 e 23), Teatro de L’Ospitale (21.55).

Rota Temporis: Suono di cornamuse e balli di ragazze fino a notte. Porta da Sole (ore 20), Teatro de La Gola (20.30, 23.20 e 00.30), Teatro del Tau (22.30)

Pulvis et Umbra: fabbro e mastro costruttore che rapiscono i cuori. Teatro di San Pietro (ore 22, 22.35, 24).

Mercenari d’Oriente: Spettacolo di fuoco, di giocoleria e di danza: Teatro di San Pietro (ore 21.35 e 23.40)

Luci sulla danza: Ballerine straordinarie e spettacolo di grandi emozioni. Teatro de L’Ospitale (ore 21.30 e 23)

I Sonagli di Tagatam: Note soavi e allegria, con danza e divertimento. Porta da Sole (ore 19.30), Teatro de L’Ospitale (20.30), Teatro del Tau (21.30), Teatro de La Gola (22.30, 23.05 e 01.00).

Tetraedro: spettacolo teatrale di grandi emozioni. Teatro del Sole (ore 21.45 e 23)

Lucuthea: magie e prodigi del gobbo che incanta tra guizzi e lazzi. Osteria de Faresse (ore 20.30 e 22.15), Rua delle Volte (21.10 e 23), Teatro dei Templari (21.40 e 23.30)

Terjester: giullari che fanno divertire e pensare. Porta Santa Maria (ore 19.30), Porta Crociata (20.30 e 21.30), Ostaria de Faresse (22.45), Taverna Bona Sorte (23.35), Teatro del Tau (00.05).

Un’Idea: esilarante show di medici con esperimenti improbabili tentano di sconfessare la diffusione del morbo. Teatro de L’Ospedale (ore 21, 22.30 e 23.20).

Asso: Giocoleria con il fuoco. Teatro della Confraternita (ore 21.20, 22.15 e 23.20).

Il Rimattore: Impavido Menestrello, istrionico frate che inventa strofe in rima improvvisata decisamente esilaranti. Teatro de La Gola (ore 19), Rua delle Volte (20.40, 22.30 e 23.20), Osteria de Faresse (21.30)

Tribal Queens: dolci donzelle d’oriente che danzano tra favole e magia. Ostaria de Faresse (ore 20.15, 22 e 23.45), Teatro de Lo Sole (21 e 22.45)

Li Monaci Templari: Reduci dalle Crociate fanno proseliti dopo la leggenda dei primi nove che erano attesi da gloria, potere e fama ma fecero una fine orrenda. Teatro de lo Sole (ore 21.15, 22.15 e 23.30)

Il Gobbo di Cicignano: gobbo che stupisce il viandante strappando grandi risate. Teatro de L’Ospitale (ore 20.10), Teatro dei Templari (22), Taverna Bona Sorte (23.10)

Focus Vitae: tamburi che rimbombano e fuoco che avanza tra vie e piazze. Teatro de La Gola (ore 21.40 e 23), Teatro San Pietro (21.55 e 23.15)

Li Nadari Giullari: istrioni e giullari che fanno gioco tra la gente, irriverenti scagliano ilari ammonimenti. Teatro de La Gola (ore 21), Teatro dei Templari (22.30), Teatro del Tau (23.40).

Rovadores de Romagna: menestrelli e musici che suonano nelle piazze e diffondono l’allegria. Teatro de La Gola (ore 19.30), Porta Crociata (21), Teatro del Tau (22 e 23.15) A Li Fraticelli (00.40).

Fra Tazio: Mistico predicatore amante delle belle donne. Rua delle Volte (ore 19), Teatro de La Gola (20), Ostaria de Faresse (21 e 23), A Lo Museo (22.20).

Falcong: Il falconiere Giovanni Granati con le sue aquile, i falchi ma anche i lupi, i gufi e le poiane per uno show di grandi emozioni. Orto de la Madonna (ore 20.30, 22.30 e 23.30), Teatro dei Templari (21.20).

L’Oca Mafalda: spettacolo esilarante con protagonista un’oca. Teatro de L’Oca (dalle 20 in poi).

Le Carceri: uno dei luoghi più frequentati dai visitatori con prigionieri torturati e accusati di ogni misfatto. Il boia è il grande protagonista. Teatro del Golgota (dalle ore 22 in poi)

Da non perdere anche: i Lebbrosi, Alcones Tabernae e il Gioco del Templare, Fra Trombon de Chiaravalle, Li Fraticelli, Le Arti e i Mestieri.

Saranno aperti infine il “Polo museale de Arte Sacra et delle Icone” presso l’antico Palazzo De Sgrilli, La Mostra su le Arti et Tradizioni popolari de la civilità contadina et artigiana castignanese presso l’antico allevamento dei bachi, il  Museo de le machine et istrumenti de tortura medievale” nei pressi della Chiesa di Santa Maria.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.