ASCOLI PICENO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 27 agosto, dalla Questura di Ascoli Piceno.

Per le volanti della Polizia di stato il periodo di ferie estivo è caratterizzato da un sostanziale aumento delle richieste di intervento che giungono al 112 Nue da parte del cittadino. 

Gli operatori sono sempre impegnati in prima linea nella costante e delicata attività di controllo del territorio, volta non solo a prevenire ed a scongiurare possibili reati ma anche alla prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella nottata del 25 agosto un equipaggio della volante transitando sulla superstrada Ascoli-Mare procedeva al controllo di un’autovettura ferma su piazzola di sosta la cui presenza era insolita vista la tarda ora. 

Già dai primi contatti degli operatori con il conducente questo appariva in stato di agitazione e veniva pertanto operato un controllo nell’autovettura.  Veniva quindi rinvenuta una siringa ed un involucro contenete della sostanza bianca e all’interno del marsupio altra siringa con altro involucro con polvere bianca, poi risultati agli esami specifici, sostanza stupefacente del tipo cocaina. Il conducente, veniva segnalato alla locale Prefettura ai sensi dell’articolo 75 Dpr 309/90. Sempre nella stessa mattinata del 25, un altro equipaggio di una volante, interveniva presso un condominio del capoluogo, dove era stata segnalata la presenza di due strane piante coltivate in vaso sul terrazzo comune ubicato all’ultimo piano dello stabile.

Il personale intervenuto rinveniva e sequestrava quelle che indiscutibilmente erano due piante di marjuana che grazie alle temperature elevate di quest’estate e alle cure dell’ignoto “pollice verde” risultavano particolarmente floride.  


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.