ASCOLI PICENO – Con la pubblicazione del bando di partecipazione ha preso ufficialmente il via l’edizione 2022 del “Festival della Canzone Ascolana” e in molti si stanno già iscrivendo al concorso canoro in dialetto (vernacolo) ascolano.

La manifestazione diventata, nel suo specifico settore, una delle più importanti a livello nazionale, ha come obiettivo primario quello del rilancio delle tradizioni locali e si concluderà con la sempre attesa e coinvolgente finale il 22 ottobre 2022.

Dopo i record di adesioni delle ultime edizioni, si prevede una ancora più copiosa partecipazione di concorrenti, pronti a sfidarsi con brani inediti in rigoroso dialetto ascolano.

Sarà una commissione di esperti del settore a selezionare le 12 canzoni che si contenderanno in finale, il prestigioso trofeo destinato al vincitore.

Come nelle passate edizioni verrà premiato oltre ai vincitore del festival, anche il miglior testo, che da quest’anno verrà denominato “Premio Bruno Ferretti”, a ricordo dell’indimenticabile giornalista ascolano che per molte edizioni è stato Presidente di giuria. Inoltre verrà assegnato il “Premio Ivan Graziani” e ci saranno altre novità.

Ad organizzare l’evento canoro sarà ancora Gabriele Brandozzi, il quale sottolinea che tutte le canzoni del festival hanno la loro genesi nella variante linguistica dialettale.

“Dalle ultime statistiche nazionali – spiega Brandozzi – gli idiomi dialettali stanno tornando di moda: un tempo il dialetto era sinonimo di scarsa cultura, di non conoscere o ignorare la lingua italiana; oggi, caduti questi tabù, ci si diletta a proporre battute, parole o frasi dialettali utili ad arricchire un discorso, renderlo più colorito, incisivo, tagliente o ironico”.

Il bando, corredato dalla domanda d’iscrizione è consultabile e scaricabile dal sito del festival della canzone ascolana: www.festivaldellacanzoneascolana.it


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.