ASCOLI PICENO – Si terrà sabato 8 ottobre alle ore 18.30 lo spettacolo teatrale ad ingresso gratuito “Sorgete Donne“, uno spettacolo pungente e riflessivo, da non perdere che andrà in scena al Palafolli.

Siamo nel 1906, la scienziata Maria Montessori, molto attiva nei movimenti femministi dell’epoca, lancia un appello alle donne italiane dalle pagine del quotidiano “La Vita”. “Donne tutte, sorgete!” – cominciava così lo scritto con cui la Montessori invitava le donne ad iscriversi alla Commissioni elettorali delle proprie città e andare a votare, dato che nessun articolo della legislazione lo vietata formalmente. Era una consuetudine, a cui anche dieci maestre marchigiane si ribellarono, rispondendo alla chiamata dell’illustre conterranea.

Il fatto straordinario fu che un giudice illuminato della Corte di Appello di Ancona, Lodovico Mortara, accettò la domanda di iscrizione. Queste dieci maestre (provenienti da Senigallia e Montemarciano) furono dunque iscritte per quasi un anno alle liste elettorali, unico caso in Italia. La domanda venne poi rigettata ma il fatto destò fortissimo scalpore.

Lo spettacolo prende spunto da questa storia straordinaria della nostra Regione, per poi allargare lo sguardo sul tema dei diritti duramente conquistati, proprio attraverso la forza della solidarietà femminile. Il linguaggio è quello del teatrodanza-canzone, espressione con cui la Lisi descrive la sua forma ibrida di creazione per la scena, che per l’occasione si declina in una forma lirica di teatro civile.

Spettacolo a ingresso libero, prenotazioni 328 207 7944.
Evento finanziato da Anpi sezione Ascoli Piceno.
Con il sostegno della Regione Marche.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.