ASCOLI PICENO – Sono ben 21 i tirocini di inclusione sociale (Tis) attivati ad ottobre dall’Ambito territoriale sociale ventidue, che mettono insieme progettualità europee e nazionali per un totale di 52.082 euro.

I Tis rappresentano un valido strumento per agevolare l’inclusione sociale, l’autonomia e la riabilitazione delle persone prese in carico dai servizi sociali e/o dai servizi sanitari competenti.

Gli interventi si sono articolati con l’attivazione di 8 progetti Tis Disabili, 6 progetti Tis finanziati sul fondo europeo Pon e altri 7 progetti Tis finanziati sul fondo europeo Por.

“In questo modo – ha detto il sindaco Marco Fioravanti – vogliamo essere vicini alle persone fragili, mettendo in campo gli strumenti necessari affinché possano raggiungere una sempre maggiore autonomia e inclusione. Questa è una delle tante cose che facciamo nel settore sociale e devo dire che è molto apprezzata dalla collettività”.

Tutti i tirocini si stanno realizzando presso operatori privati, a testimonianza di come il territorio dell’Ambito territoriale sociale XXII stia realizzando un welfare di comunità che coinvolge non soltanto le istituzioni pubbliche, ma anche il mondo del terzo settore e dell’imprenditoria privata.

L’assessore ai servizi sociali, Massimiliano Brugni, ha spiegato che: “Questi tirocini servono per essere vicino alle persone con disabilità, per inserirle o reinserirle nel mondo lavorativo. Da parte dell’Amministrazione comunale c’è grande attenzione sotto questo punto di vista, perché sappiamo quanto sia importante, per loro e per le loro famiglie, essere all’interno del ciclo lavorativo. Inoltre è importante che questi tirocini non si svolgano solo all’interno degli enti pubblici perché, se l’esperienza funziona, si possono aprire le strade di una futura assunzione”.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.