ASCOLI PICENO- Termina con una sconfitta la gara tra Ascoli e Modena valida per l’8° giornata d’andata del campionato di Serie B.

Al “Del Duca” sono i bianconeri schierati con un 3-5-2 con Dionisi e Gondo davanti. a passare in vantaggio nella prima frazione con capitan Dionisi alla prima rete stagionale.  Nella ripresa scende in campo un Modena più spigliato con grinta e caparbietà ribalta il risultato prima ci pensa Falcinelli a pareggiare i conti e poi al 44esimo è Diaw ad infilare da solo davanti a Guarna.

LE PAROLE DEI DUE TECNICI

Attilio Tesser, tecnico del Modena:”La partita l’abbiamo iniziata bene rammarico trovarsi sotto su una situazione di palla inattiva, abbiamo poi provato a riprenderla e poi ce la siamo portata a casa. Abbiamo rischiato con Mendes ma ha tirato alto e ci è andata bene. Dopo il pareggio ci siamo un pò persi, però penso che i nostri primi 45 minuti sono stati migliori dei secondi 45. Loro in dieci non vuol dire nulla però stavamo bene di testa e gambe e ho forzato con i cambi.”

Mister Bucchi, Ascoli calcio:“Credo che oggi  non è stata una prestazione ottima come a Benevento, nel primo tempo abbiamo avuto il merito di passare in vantaggio e di sfiorare il raddoppio. Volevamo fare il secondo gol e indirizzare la gara. I gol presi erano evitabilissimi. Abbiamo concesso poco anche se poi con un uomo in meno abbiamo rischiato un pò. Dobbiamo essere più bravi a capitalizzare. Ogni errore lo paghiamo. Momento in cui non ci gira molto bene. Le sostituzioni sulle fasce? Falzerano mi ha detto che era in affanno e stanco, aveva fatto un ottimo primo tempo, volevo mettere due giocatori freschi per arrivare al cross. Bellusci? Non avevamo a disposizione centrali o dovevo mettere qualcuno fuori ruolo, la prima ammonizione è quella evitabile che lo ha fatto giocare condizionato la seconda può capitare. La classifica è indicativa  fino ad un certo punto oggi un punto ottenuto sarebbe stato importante anche per il morale. Il modulo? Mi accorgevo che facevamo fatica ad accompagnare l’azione, attaccanti isolati e questo mi ha spinto a valutare altre soluzioni. Ciciretti può giocare nei due davanti ma la sua qualità da finta mezz’ala ci può aiutare ed esalti le sue caratteristiche. Simic e Fontana non convocati? Il primo stava male alla caviglia e il secondo non è stato convocato per scelta tecnica siamo tanti.”

Contestazioni fuori la tribuna. La tifoseria?: “A Benevento siamo stati più aggressivi oggi ci è riuscito meno, l’impegno e la voglia di fare risultato c’era. Abbiamo perso non ci aspettavamo applausi o consensi. Dobbiamo essere più bravi nelle letture.”

Danilo Quaranta, difensore bianconero:”Un peccato non aver portato via punti da questa partita. Cosa non ha funzionato non lo so ma dovevamo fare di più anche in inferiorità numerica. Vogliamo ripartire il prima possibile. IL modulo mi piace il terzo di difesa è il mio ruolo, siamo più aggressivi ci sono tanti lati positivi, ripartiamo dalla prestazione del primo tempo. Sappiamo che la piazza pretende come noi stessi, siamo uniti col mister.”

Il capitano bianconero, Federico Dionisi: “Forse ci siamo accontentati del nulla, di un punto a Benevento, dobbiamo farci un esame di coscienza e dobbiamo andare ben oltre un gol contro il Modena. Non possiamo essere superficiali o accontentarci di mezze prestazioni, se caliamo un pò puo’ succedere di prendere i gol. Al di la’ di questo dobbiamo guardare noi. Col rammarico non ci facciamo niente dobbiamo reagire  e venirne fuori. A me non interessa nè del modulo nè del gol se vogliamo venirne fuori dobbiamo fare prestazioni di  squadra, la serie B è altro è la voglia di non arrendersi di non perdere, oggi ci siamo fatti rimontare.

Falcinelli, attaccante Modena: “Vittoria importante contro una squadra ostica”

 

 


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.