ASCOLI PICENO – Nella tarda mattinata di martedì 25 ottobre, l’affascinante fenomeno dell’eclissi parziale di Sole sarà visibile dai cieli italiani, compresi quelli marchigiani. Contestualmente EduInaf, il magazine di didattica e divulgazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) ha organizzato una diretta speciale intitolata “Il cielo in salotto”, con osservazioni dal vivo al telescopio, da diverse sedi Inaf in tutta Italia.

L’eclissi – spiega l’Inaf – inizierà e finirà a orari diversi in base al luogo d’osservazione. Come riferimento, da Trieste inizierà alle 11:18 e terminerà alle 13:22. Il massimo dell’eclissi in Italia, con un oscuramento del disco solare fino a circa il 20 per cento, è previsto intorno alle ore 12.20 (con piccole variazioni a seconda della località).

Non si deve mai osservare l’eclissi guardando il Sole a occhio nudo: è necessario utilizzare opportuni sistemi di protezione e strumenti per l’osservazione sicura del Sole. L’ultima eclissi totale visibile dall’Italia si è verificata nel 1961, e per osservarla di nuovo da alcune zone dell’Italia bisognerà attendere il 2081. Nei prossimi anni, sono previste eclissi totali in Spagna e Islanda il 12 agosto 2026 e ancora in Spagna e Africa settentrionale il 2 agosto 2027: saranno visibili anche dall’Italia, ma sotto forma di eclissi parziale.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.