ASCOLI –  Il Bim Tronto ha deliberato, nell’ultima seduta di Giunta, lo stanziamento immediato della somma di 1 milione di euro per i 17 comuni appartenenti all’area Bim Tronto.  Questo stanziamento prevede la somma di 300.000 euro destinata alle famiglie bisognose del Piceno, la somma di 500.000 euro per i 17 comuni per contenere i costi degli aumenti energetici e la somma di 200.000 euro della manovra del Pacchetto Scuola Bim destinata ad investimenti sulla scuola e borse di studio rivolte i giovani.

Ancora una volta l’Ente si impegna concretamente, come è stato per l’emergenza Covid, mostrando il proprio sostegno e vicinanza al territorio in un momento molto delicato.

La crisi energetica rischia di scatenare una vera e propria tempesta sociale ed economica, specialmente nel Piceno, già ferito dagli eventi sismici e dall’emergenza Covid. Alle famiglie bisognose iniziano ad aggiungersi i nuovi poveri, persone che oscillano tra il dentro e il fuori dallo stato di bisogno, a causa degli effetti della crisi economica causata dai continui rincari energetici.

Siamo in una situazione molto particolare. Molte famiglie soffrono e sono in difficoltà – spiega il Presidente Luigi Contisciani – l’Ente che presiedo ha voluto offrire un contributo immediato, rivolto ad integrare gli aiuti dello Stato, per aiutare i 17 Comuni appartenenti al Bim Tronto. Garantire un aiuto concreto per Natale a tutte le famiglie bisognose del Piceno, per fronteggiare la situazione emergenziale, ha rappresentato per noi un’urgenza. Sono risorse necessarie, da ridistribuire in tempi rapidi, vista la minaccia della crisi economica che incombe”.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.