ASCOLI PICENO – Bianconeri a lavoro per preparare la prossima sfida contro il Cosenza, valida per la 18^ giornata del Campionato di Serie BKT, in programma domenica 18 dicembre, alle ore 14, al “San Vito – Marulla”.

Cosenza-Ascoli.  BIGLIETTI

LIMITAZIONI: I residenti in Provincia di Ascoli Piceno possono acquistare il biglietto soltanto nel Settore Ospiti e se muniti di Tessera del Tifoso. Il prezzo del tagliando è di 14,00 € e il circuito di riferimento è Vivaticket.

E’ possibile acquistare il biglietto fino alle ore 19:00 di sabato 17 dicembre.

 

ARBITRO

Juan Luca Sacchi di Macerata è l’Arbitro designato per dirigere Cosenza-Ascoli. Gli Assistenti sono Mauro Vivenzi della sezione di Brescia e Sergio Ranghetti di quella di Chiari. Quarto Ufficiale Daniele Minelli di Varese, al VAR Luigi Nasca di Bari, AVAR Oreste Muto di Torre Annunziata.

GIUDICE SPORTIVO  con riferimento ai provvedimenti disciplinari adottati in occasione di Ascoli-Genoa, ha inflitto una giornata di squalifica a Flavio Giampieretti, collaboratore tecnico di Mister Bucchi, “per avere, al 35° del secondo tempo, contestato con veemenza una decisione arbitrale”. Entra in diffida Falasco, che va ad aggiungersi ad Eramo.

COSENZA

I rossoblù dopo il ko contro il Venezia sono tornati in campo martedì 13 per una lunga seduta sul prato del Sanvitino Delmorgine,lavoro di forza e tattico. I calabresi sono terz’ultimi a quota 17 punti ma la classifica è molto corta, l’Ascoli non può rischiare.

STATISTICHE Stats Perform dopo il 17° turno  il Modena risulti primo per tiri totali (26), seguito da Cagliari (20) e Cosenza (18), delineando una sotto-classifica assolutamente interessante e inaspettata.

Dato delle occasioni create: è Aldo Florenzi del Cosenza a guidare questa speciale classifica con 6, seguito da Filippo Falco del Cagliari con 4.

CLASSIFICA SERIE B

Frosinone 38, Reggina 32, Bari 29, Geona 27, Parma e Ternana 26, Brescia 24, Pisa e Sudtirol 23, Ascoli 22, Cagliari 22, Benevento e Modena 21, Palermo 2o, Venezia e Cittadella 19, Spal e Cosenza 17, Como 16, Perugia 13.

 

Le parole di Nicola Falasco

Alla ripresa della preparazione è stato Nicola Falasco a fare il punto in casa Ascoli. Il terzino bianconero è tornato sul duro scontro con Esteves all’Arena Garibaldi di Pisa: “Intanto volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno scritto, sono state tantissime, ho sentito grande affetto e ringrazio tutti per i messaggi. E’ stato un brutto scontro, una forte botta, ma nel male diciamo che è andata bene, il naso è rotto ma la frattura è composta, quindi i punti e le cicatrici sono aspetti risolvibili. Ripeto, nel male è andata bene, poteva andare peggio”.

 

 

Falasco ha stretto i denti e dopo tre giorni dall’infortunio è sceso in campo contro il Genoa: “Domenica mi sentivo bene, ho parlato col Mister e gli ho detto che aveva la mia disponibilità al 100%, era giusto dare una mano alla squadra ed esserci. Sono stato contento per la partita, meno per come è andata perché avremmo potuto fare risultato pieno, ma contro una grande squadra come il Genoa è andata bene anche così”.

Il difensore veneto ha ricordato la triplice occasione da gol capitata in successione a Dionisi, Gondo e Collocolo: “Dal campo già quando aveva la palla Dionisi ed è partito il tiro ho pensato ‘è gol’, poi con Gondo e Collocolo avevo la certezza che la palla sarebbe entrata, peccato, è andata così, ora pensiamo alla partita di domenica col Cosenza. Dobbiamo preparare bene questa gara, che è difficilissima, su un campo molto ostico, dobbiamo cercare di tornare da Cosenza coi tre punti”.

Sull’avversario, reduce dal ko col Venezia: Il Cosenza è una buonissima squadra, giocare in casa loro è sempre difficile, un campo ostico, ricordo che anche in passato quando sono stato al Marulla c’era sempre gran calore da parte del pubblico, vorranno certamente vincere ma noi dobbiamo prepararci bene in settimana e portare a casa i punti, che ci servono assolutamente”.

Il rendimento di Falasco è in crescendo nelle ultime gare, ma il terzino non si accontenta: Qui mi trovo bene, sto bene col gruppo e con la città. Sono un po’ rammaricato perché in alcune situazione avrei potuto far meglio, qualche assist in più dovrei farlo, ma devo ancora dare tanto, speriamo di farne uno domenica”.

 

 

 


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.