ASCOLI PICENO – “Presidente per Sempre” è il calendario 2023 che è stato prodotto dalla Max Promo di Nicola Conese, un tifoso della prima ora dell’Ascoli Calcio e del Presidentissimo Costantino Rozzi.

Un calendario senza scopo di lucro che verrà regalato ad ogni ascolano, ai tifosi che si recheranno presso l’azienda da lunedì 9 gennaio in via della Conca 8, Zona Industriale Basso Marino.

Un’idea che è subito piaciuta alla Famiglia Rozzi. E stamane Antonella e Alessandra Rozzi, con rispettivi consorti, insieme alla consigliera regionale Monica Acciarri, all’assessore comunale Dario Corradetti e al consigliere comunale Luca Cappelli hanno testimoniato il proprio plauso e accolto questo dono presso la statua bronzea del Presidentissimo da poco inaugurata nella sua location dei giardini pubblici di Corso Vittorio Emanuele.

Un momento emozionante perché ritengo che Costantino Rozzi sia stato un grande ascolano – dice la consigliera regionale Monica Acciarricon lo sguardo proiettato nel futuro. Un esempio per tutti noi che come lui amiamo questo territorio. Il calendario sarà un modo per tenerne vivo il ricordo durante tutto il 2023 ma Costantino Rozzi è dentro di noi e lo sarà per sempre”.

Una foto della Curva sud piena di tifosi bianconeri con l’immagine di Costantino Rozzi in bronzo che li sovrasta è il ricordo indelebile di  un uomo insuperabile che ogni mese vedranno tutti coloro che vorranno scrivere il proprio diario giornaliero con gli appuntamenti sulle pagine del calendario.

Costantino Rozzi ha onorato con il suo ingegno e la sua passione la propria terra in tanti modi: con le infrastrutture, ne è esempio la superstrada Ascoli-Mare che è un vero gioiello, uno stadio realizzato in 100 giorni che ha visto momenti prodigiosi per il calcio ascolano arrivato alla ribalta nazionale con la Serie A e dobbiamo a Costantino Rozzi l’arrivo dell’Università ad Ascoli Piceno che con una provocazione interessò l’ateneo abruzzese di Pescara con un sopralluogo-blitz all’ex ospedale Luciani insieme al Magnifico Rettore dell’Università di Pescara per la possibile sede universitaria. Un fatto che ebbe un risultato subitaneo stimolando il campanile e l’interesse dell’Università di Camerino. Da ultimo il premio alle sue radici con la realizzazione della cantina dalla quale le bottiglia di rosso piceno lo stesso Presidente Rozzi portava sui tavoli di tutti i ristoranti italiani che frequentava per lavoro o al seguito dell’Ascoli Calcio nel campionato. “Forse un calendario è poca cosa – dice Nicola Conese – ma è uno dei prodotti della mia azienda che può essere diffuso capillarmente nelle case di ogni famiglia. E’ una spinta del cuore per me che ho amato e venerato da sempre l’imprenditore e il Presidente Costantino Rozzi”.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.