ASCOLI PICENO – Due giorni di antiquariato, collezionismo e vintage e per i creativi tanto artigianato con opere originali e rigorosamente fatte a mano. In piazza Roma uno spazio dedicato alla bontà con i prodotti tipici del territorio. Antiche porte, mobili dal design originale e unico, tappeti, quadri, orologi e gioielli senza tempo, questo e tanto altro si può trovare al mercatino dell’antiquariato più grande e atteso nel centro Italia, che nel mese di dicembre ha spento 30 candeline.

Dopo due anni di stop l’edizione di gennaio del mercatino torna ad ospitare la 10^ Rassegna musicale dei canti di questua in onore di Sant’Antonio. Da sempre il “Comitato festeggiamenti Sant’Antonio Abate” si occupa di solennizzare la ricorrenza del 17 gennaio. Il momento topico è rappresentato dalla Benedizione, seguita dalla processione. Questa data identifica l’avvio del periodo carnevalesco. Varie sono le manifestazioni organizzate, una di esse è fin dal 2012 la Rassegna dei canti di Questua, realizzata in collaborazione con il Mercatino dell’Antiquariato. Saranno 8 gruppi che sfileranno per le vie e piazze del centro storico domenica pomeriggio, intonando canti tradizionali dedicati a Sant’Antonio.

L’evento si terrà a Piazza del Popolo sabato e domenica dalle 9 alle 19 e Piazza Arringo, chiostro di San Francesco, piazza Roma e via del Trivio sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 9 alle 19.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.