ASCOLI PICENO – Arte e letteratura si incontrano nella città delle Cento Torri. Dal 14 al 31 gennaio si potrà assistere alla mostra Collezione Drusilla Gucci presso la suggestiva location del Forte Malatesta. Saranno esposte le opere di vari artisti provenienti da tutto il territorio nazionale, fra cui per le mostre personali Timoteo Sceverti e Saverio Feligini, Guerino Tentarelli, Alberto Sordi, Silvana Mascioli, Ariana Carbone e per la mostra collettiva Anna Maria Falconi, Lorena Squarcia, Greta Gurizzan, Paola Lusuardi, Remo Croci, Felice Meo, Daniele Bulfone, Paola Moretti.

La mostra è patrocinata dal Comune di Ascoli Piceno, dal Sindaco Marco Fioravanti e dall’Assessore agli Eventi Monia Vallesi.

Madrina della serata sarà Drusilla Gucci, da sempre attenta osservatrice del mondo artistico.

Classe 1994, è nipote del fondatore della famosa maison di moda Gucci. Ha conseguito la Laurea in Lingue e Letterature Straniere e il Diploma di Master in Garden Design ed è un’influencer molto seguita, nonostante non gradisca particolarmente l’esposizione mediatica. Le sue principali passioni sono le piante, la lettura e la scrittura. Si definisce completamente dipendente dai libri.

Per Armando Curcio Editore, è autrice del dark fantasy Lilith e Abrham, che racconta l’ascesa al potere dei due spietati protagonisti che danno il nome alla saga: un intreccio narrativo dal ritmo incalzante e dal sapore noir e sanguinario.

All’uscita del primo volume Lilith e Abrham – le origini nel maggio 2022, segue ora il secondo volume La dama in nero.

Il 14 gennaio, giorno di apertura della mostra, alle ore 17 si terrà il vernissage di inaugurazione. A seguire, alle ore 18 la presentazione dei due volumi della saga a firma di Drusilla Gucci.

A dialogare con l’autrice sarà Valerio Rosa, giornalista de Il Resto del Carlino e radiocronista di Radio Ascoli.

A seguito della presentazione, sarà possibile acquistare la propria copia dei due volumi della saga con la possibilità di averli autografati dall’autrice.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.