ASCOLI PICENO – Proseguono a pieno ritmo gli interventi volti a migliorare la sicurezza e fruibilità della viabilità provinciale. Sulla S.P. n. 76 San Marco, collegamento importante tra l’abitato di Ascoli Piceno e la montagne dei Monti Gemelli, sono state rimosse diverse barriere usurate o danneggiate e sostituite con nuovi guardrail. L’intervento si aggiunge a quelli già eseguiti per assicurare le migliori condizioni di percorrenza della Cronoscalata San Marco – San Giacomo.   

 

Tale attività di sistemazione viaria ha avuto anche per oggetto la S.P. n. 31 Folignano, dove sono state sostituite, anche in questo caso, vecchie barriere con nuove installazioni e realizzate azioni di restyling su cavalcavia e altri tratti che presentavano l’esigenza di interventi migliorativi.    

 

Da lunedì 25 fino a venerdì 29 settembre verrà chiuso al transito veicolare, con esclusione di residenti, mezzi di soccorso e trasporto pubblico locale, nella fascia oraria 7 – 17, la S.P. n. 80 Scalelle, dal km. 0 al km. 10, nel territorio del Comune di Roccafluvione. Tale provvedimento, emesso dal Servizio viabilità dell’Ente, è diretto a consentire alla ditta incaricata di eseguire i previsti lavori di bitumatura. 

 

“Sulla S.P. n. 65 Palmiano e la S.P. n. 80 Scalelle – evidenziano il Presidente della Provincia Sergio Loggi e il Consigliere Provinciale con delega alla viabilità Daniele Tonelli – sono stati avviati in questi giorni interventi di manutenzione straordinaria dei piani stradali volti ad eliminare avvallamenti e sconnessioni, per l’importo di circa 710 mila euro. Si tratta di risorse – precisano i due amministratori – derivanti dal finanziamento Pnrr area interna del Piceno e che si inquadrano in un piano più ampio di interventi per la zona montana. Saranno realizzate nelle prossime settimane altre opere sul sistema della mobilità locale che si compone di circa 913 km di strade”. 


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.