ASCOLI PICENO – In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’AST di Ascoli Piceno ha inaugurato, in data odierna le “panchine rosse” presso l’ingresso degli ospedali “C. & G. Mazzoni” e “Madonna del Soccorso”.

L’iniziativa, realizzata grazie all’impegno dell’UOC Attività Tecniche, Patrimonio e Nuove Opere e in particolare dell’artista-dipendente Maurizio Virgili, che la Direzione ringrazia per l’impegno, va a confermare l’attenzione dell’Azienda a sensibilizzare tutta la cittadinanza al problema della violenza di genere.

La panchina rossa, infatti, è uno dei simboli delle azioni di contrasto intraprese contro la violenza di genere; più specificamente essa è il simbolo del femminicidio e vuole rappresentare il vuoto che la donna uccisa lascia all’interno della comunità. In antitesi alla tendenza all’oblio e all’indifferenza che spesso accompagna tale fenomeno, la panchina rossa vuole porsi quale “monito” emotivo e alla coscienza collettiva, sollecitando in ognuno il ricordo, insieme al dovere civile di opporsi a tale forma di violenza efferata e brutale.

“Come tutte le altre panchine rosse, dislocate nelle città, in luoghi strategici, a voler creare una sorta di memoria diffusa, queste sono installate davanti agli Ospedali, luoghi elettivi dedicati alla cura – dichiara Nicoletta Natalini direttrice AST Ascoli – affinché, anche in tale ambito, possa arrivare a ciascuno di noi l’invito a non dimenticare, a tenere vivo il ricordo di tutte le donne uccise per mano di un uomo, ma soprattutto a vigilare sul presente per cambiare il futuro.”

[email protected]

Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.