APPIGNANO DEL TRONTO – E’ andato in scena l’evento promosso dal Comune di Appignano del Tronto e Rise Against Hunger Italia a favore delle popolazioni dell’Ucraina colpite dalla guerra

 

Nella mattinata del 6 dicembre, gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado con le/gli insegnanti, insieme ad un gruppo di volontarie e volontari si sono ritrovati per preparare insieme più di 400 Kit alimentari di prima necessità, destinati al sostegno di profughi e rifugiati vittime del conflitto in Ucraina.

E’ stato un lavoro di squadra, una catena che, alimento dopo alimento, ha dato vita ai kit che andranno a coprire il fabbisogno di una famiglia dalla colazione fino alla cena e che verranno distribuiti in Ucraina attraverso le organizzazioni partner di Rise Against Hunger Italia, circa 300 le persone che per due settimane potranno usufruire degli alimenti preparati.           

I partecipanti dell’evento, volontari per un giorno, hanno vissuto questa emozionante esperienza di solidarietà, inclusiva e divertente.
     

Rise Against Hunger è un’organizzazione internazionale no profit impegnata nella lotta contro la fame nel mondo attraverso la distribuzione di cibo e altri aiuti umanitari in favore delle popolazioni in grave stato di emergenza.  

Quello che facciamo è proporre coinvolgenti esperienze di volontariato rivolte a tutti: grandi e piccoli, genitori e figli, studenti associazioni e imprenditori. 

Mentre si confezionano assieme i kit si tocca con mano l’importanza dei gesti concreti per raggiungere l’obiettivo di porre fine alla fame nel mondo entro il 2030. 

I nostri eventi intendono poi avere un forte radicamento nel territorio. 

 

L’iniziativa proposta da Barbara Sanavia per conto di Rise Against Hunger Italia all’Amministrazione comunale di Appignano del Tronto, è stata davvero emozionante, e utile.

 

“Fare volontariato significa donare la cosa più preziosa che abbiamo, il nostro Tempo, grazie a questa esperienza abbiamo avuto la possibilità di aiutare chi vive un momento di difficoltà; ma ci siamo arricchiti tutti, riempiendoci il cuore di emozione e di allegria, perché la solidarietà fa bene a tutti. Grazie a Barbara Sanavia e Rise Against Hunger Italia, per questa proposta e grazie a tutte le volontarie e i volontari che hanno partecipato, oltre 50 persone” dichiara la Sindaca Sara Moreschini.

 

Accanto all’iniziativa di confezionamento, Rise Against Hunger Italia ha avviato anche una campagna di raccolta fondi specifica “Appignano per il popolo ucraino” al seguente link: https://bit.ly/49K91Fo


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.