ASCOLI PICENO – Lo scorso 16 dicembre è avvenuta il conferimento delle benemerenze della Croce Rossa Italiana ad alcune figure distintesi in tempo dell’emergenza SISMA Centro Italia e del COVID per alto senso del dovere e spirito di servizio.

Inoltre sono state conferite benemerenze per anzianità di servizio 15 anni e 35 anni.

Durante la cena, la Presidente Biancucci ha fatto gli onori di casa e la cerimonia di premiazione aperta dalla lettura dei sette principi fondamentali della Croce Rossa.

Principi di umanità, imparzialità, neutralità, indipendenza, volontariato, unità e universalità.

Tra i presenti anche l’assessore Regionale Andrea Antonini e l’assessore comunale Massimiliano Brugni.

Presenti anche 100 volontari del Comitato di Ascoli Piceno e i rappresentanti delle aziende premiate.

I conferimenti sono iniziati con la dott.ssa Rita Stentella, prefetto nel periodo del Sisma, il comandante provinciale dei CC di Ascoli Domenico Barone e il Questore di Ascoli dr Simonelli.

A seguire il comandante della polizia stradale Luca Iobbi, il vice questore di Macerata Patrizia Peroni, il capitano dei carabinieri Cristiano Barboni;

Barbara Gabrielli per il Gruppo Gabrielli, Angelo Galeati per Sabelli Groups, il vice Presidente della fondazione Carisap;Tagliabue Giancarlo Fiascone , Nicola Di Pietro , Stefano Paoletti azienda FRIDEA ,Amalia Piccioni, AGORA CLUB, CRAL provincia di Ascoli Piceno , IC don Giussani;

Tigre di Piazza Immacolata, Marco Regnicoli Caposestiere Porta Maggiore, Amici della Bicicletta , CONSAV , Elantas, il club degli alpini, Annalisa Troiani, Claudia Massari Valeria Organtini.

Le infermiere professionali che si sono distinte per l’indagine sulla siero prevalenza durante il periodo del COVID e molti altri ancora sono stati insigniti.

Questa la motivazione: “In segno di gratitudine per aver dimostrato spirito di sacrificio ed assoluta abnegazione durante l’emergenza pandemica da SARS-COV-2, dichiarata con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 1° febbraio 2020, palesando inoltre alta coscienza civica e morale, in piena adesione agli ideali ed ai principi dell’Associazione Croce Rossa”.

Mentre per il SISMA sono stati conferiti le Croci commemorative ove con la seguente motivazione “per aver partecipato attivamente alle operazioni di soccorso e di assistenza della Croce Rossa Italiana nell’ambito dell’Emergenza Sisma Centro Italia 2016”

Inoltre, è stata data lettura del riconoscimento conferito a Croce Rossa Italiana dal Presidente della Repubblica.

Una proposta del Ministro della Salute della “Medaglia d’oro al merito per la sanità pubblica” per l’impegno dimostrato durante la pandemia.

La presidente, Cristiana Biancucci, ringrazia quanti hanno dimostrato negli anni la vicinanza all’associazione e a tutti i volontari del comitato.

Nuovi acquisti in CRI di Ascoli Piceno.

Durante la cena è stato presentato, oltre l’ultimo acquisto di una ambulanza, anche LUCAS un massaggiatore cardiaco automatico per compressione toracica.

Questo nuovo dispositivo arriva anche sul territorio ascolano e sarà in dotazione alla cri di Ascoli Piceno.

I volontari , impegnati quotidianamente nel campo del soccorso per il 112, conoscono molto bene l’importanza di un intervento tempestivo, soprattutto in caso di arresto cardiaco.

«Adesso abbiamo un supporto ulteriore nel nostro lavoro – afferma Cristiana Biancucci – grazie al dispositivo Lucas saremo in grado effettuare manovre di rianimazione ancora più efficaci.Non appena il nostro personale sarà adeguatamente formato, il dispositivo sarà a disposizione di un nostro mezzo operativo per le emergenze del 112».


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.