ASCOLI PICENO – A seguito delle dichiarazioni del sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, e della Direzione Generale dell’Ast Ascoli Piceno è stata convocata una conferenza stampa per la giornata di oggi, 24 maggio, dal centrosinistra ascolano nella sede del Comitato “Nardini Sindaco” in via Corso Trento e Trieste.

L’articolo precedente

Anestesisti, neonatologia e nefrologia: la direzione dell’Ast di Ascoli fa il punto della situazione insieme a Fioravanti

Presenti alla conferenza stampa, oltre al candidato sindaco Emidio Nardini, l’Onorevole Augusto Curti, la consigliera regionale Anna Casini, Feliziano Ballatori del Movimento 5 Stelle, Manuela Marcucci, segretaria del Circolo Sanità Pd.

Emidio Nardini apre la conferenza: “Sono veramente indignato dopo aver visto il video del sindaco. Ci sono luoghi istituzionali dove bisogna trattare seriamente il tema della sanità. Quello che è successo con quel filmato, una scenetta non accettabile. Un teatrino negli uffici della Direzione dell’Ast. Questo è il modo di interessarsi? La situazione in ospedale è ben diversa e, purtroppo, grave su tanti fronti e reparti. Prima se la prendevano con la Regione quando era amministrata dal centrosinistra ma ora? Abbiamo numeri regionali impietosi a confronto con quelli nazionali. Gli ascolani non devono essere raggirati da spot pubblicitari. Per quanto riguarda il comunicato dell’Ast non ci sono state le risposte alle domande sulle criticità che lamentano da diverso tempo i sindacati. Si sta smantellando la sanità ascolana. Le critiche alla Direzione Generale le farò nei luoghi istituzionali opportuni”.

Anna Casini prosegue: “Ricevere il sindaco sul divanetto del proprio ufficio a porte chiuse è un conto, effettuare quel tipo di riprese è un altro. Faremo delle valutazioni sul comportamento tenuto dalla Direzione dell’Ast. Non si possono raccontare cose che non sono vere. I disagi ci sono e non si possono nascondere. Abbiamo richiesto la convocazione dell’assessore regionale Filippo Saltamartini per fare chiarezza su questa vicenda che riteniamo inaccettabile”.

Augusto Curti aggiunge: “Tutto ciò è stato davvero un teatrino. La Direzione e il sindaco devono capire che la sanità è un tema che va trattato seriamente e non come un film. Stabilizzare quelli che erano precari non significa potenziare. Tutto ciò certifica un fallimento della destra locale sulla sanità e anche altro. La Giunta Acquaroli si sta dimostrando un disastro. Tutta la coalizione che appoggia Emidio Nardini vuole e punta ad una sanità totalmente pubblica. Siamo totalmente contrari alla proposta della destra che vuole una sanità verso il privato”.

Feliziano Ballatori dichiara: “Il sindaco Fioravanti difende Acquaroli, la sanità ascolana non va affatto bene. Noi del Movimento 5 Stelle da anni denunciamo le precarietà. La Direzione dell’Ast protegge il sindaco e il primo cittadino ricambia il favore”.

Manuela Marcucci conclude: “Il problema delle sostituzioni degli infermieri di un specifico reparto non può essere risolto inserendo personale senza quel tipo di competenze”.

 

 

 


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.