ARQUATA DEL TRONTO – Oggi, 31 maggio, il Comune di Arquata del Tronto ha conferito ai fratelli Della Valle la cittadinanza onoraria per aver realizzato, all’indomani della devastante scossa del 24 agosto 2016, una fabbrica che impiega quasi 100 persone, offrendo lavoro e stabilità a chi ha dovuto soffrire le conseguenze drammatiche del sisma.

Presente anche il Commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016 Guido Castelli, che, oltre a ringraziare i fratelli Della Valle, ha voluto ricordare il compianto sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci: “Ero presente quando Petrucci, nel pieno del dramma del sisma che ad Arquata fece oltre 50 vittime, chiese a Diego Della Valle una ‘fabbrichetta’ per il suo comune. Una richiesta antesignana di ciò che è poi stata la nostra politica di accompagnare alla ricostruzione materiale anche la riparazione sociale ed economica. E che ha portato alla nascita della fabbrica Tod’s, inaugurata nel 2018 dopo soli 14 mesi di lavori. Un esempio di efficienza che l’Italia intera dovrebbe imitare. Diego Della Valle – prosegue Castelli -, ha dimostrato grande generosità e che il successo imprenditoriale può e deve restituire qualcosa al territorio che lo ha reso possibile. Questo risultato spero riesca una volta per tutte a sfatare il mito che non sia possibile fare impresa nel cratere e nelle aree interne”.

Conclude Castelli: “Un’altra lezione che ci viene dall’esperienza di Arquata è l’importanza della collaborazione tra istituzioni pubbliche e iniziativa privata. Quando c’è un contesto favorevole per la definizione dei problemi e delle soluzioni, si possono raggiungere risultati davvero straordinari. Invito tutti a continuare a credere nel potenziale delle nostre comunità e a lavorare insieme per il futuro dell’Appennino centrale”.

Di seguito anche la nota dell’amministrazione di Arquata del Tronto.

I dottori Diego e Andrea Della Valle da oggi sono cittadini onorari di Arquata del Tronto.
Il riconoscimento, fortemente voluto dal compianto sindaco Aleandro Petrucci, è stato conferito questa mattina, ad Arquata, dal primo cittadino Michele Franchi, che ha così portato a termine un lavoro iniziato pochi mesi dopo il sisma: “Questa giornata – commenta Franchi – è il frutto di un importante percorso iniziato nel 2016, quando l’allora sindaco Petrucci rispose alla domanda, schietta e concreta come nel suo stile, del dottor Diego Della Valle che senza giri di parole gli chiese di cosa avesse bisogno. Aleandro, in modo altrettanto diretto e pensando già alla ricostruzione del tessuto economico, rispose ‘una fabbrichetta’. Detto, fatto: a distanza di 14 mesi da quel giorno lo stabilimento Tods di Arquata era perfettamente operativo e a inizio 2017 fu prodotto il ‘nostro’ primo paio di scarpe”.

Grazie all’investimento della famiglia Della Valle oggi risultano assunte ad Arquata oltre 50 persone appartenenti al tutto il territorio del cratere, dimostrazione che per ricostruire questi luoghi c’è bisogno di un lavoro di squadra, che guardi oltre i propri confini.

Alla cerimonia di stamattina erano presenti le autorità civili e militari del Piceno e del Fermano, terra di origine della famiglia Della Valle, oltre a tutti i commissari sisma che dal 2016 si sono susseguiti: Paola De Micheli, Giovanni Legnini e Guido Castelli.
Doveroso l’omaggio al sindaco Petrucci, l’iniziatore di questo percorso, rappresentato dalla moglie Anna Maria Vitali che i fratelli Diego e Andrea Della Valle hanno voluto in prima fila al proprio fianco.


Copyright © 2024 Riviera Oggi, riproduzione riservata.