ASCOLI PICENO –  Si sta svolgendo, in Congo, la missione di Piceno Promozione, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno presieduta da Gino Sabatini, che ha quale scopo la costruzione di relazioni economiche salde tra il Congo e le imprese picene: il progetto ha preso corpo durante l’incontro che membri della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e di Piceno Promozione hanno avuto all’Expo, in occasione del convegno “Le opportunità d’investimento in Congo nel settore agro-alimentare”.

All’evento, che ha visto la presenza di ben sei ministri del Congo, parteciparono il Presidente di Piceno Promozione, Rolando Rosetti, il Presidente di Confindustria Marche Bruno Bucciarelli, il vicepresidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Giancarlo Romanucci ed il consigliere camerale Barbara Tomassini.

Prima del convegno, i rappresentanti della Camera di Commercio di Ascoli Piceno ed il Presidente di Piceno Promozione ebbero un ampio scambio di opinioni, in un incontro di lavoro, con i presidenti delle Camere di Commercio di Brazaville e di Pointe-Noire, durante il quale venne deciso che la Camera di Commercio di Ascoli Piceno e Piceno Promozione avrebbero avuto un ufficio di rappresentanza a Pointe-Noire.

I colloqui preliminari iniziati a Milano proseguono dunque, in questi giorni, in Congo con l’incontro avuto dal Presidente di Piceno Promozione Rolando Rosetti con il dottor Fernand Moutete della Chambre de Commerce, d’Industrie, d’Agriculture et des Métiers di Pointe-Noire (Cciam)  e con il Presidente del “Groupment des Artisans” Rufin Mabanza : l’obiettivo è proprio quello di definire l’intesa che porti all’apertura della sede della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e di Piceno Promozione all’interno degli uffici della Camera di Commercio di Pointe-Noire.

“Gli incontri avuti con i ministri congolesi a Milano – sottolinea il Presidente di Piceno Promozione, Rolando Rosetti – e con i massimi rappresentanti della Camera di Commercio di Pointe-Noire oggi sono stati organizzati per trasmettere alle massime autorità di quel Paese le istanze delle nostre imprese di settore. Sono certo del fatto che il nostro operato darà  l’opportunità alle piccole e medie aziende picene di affacciarsi su un mercato molto interessante in prospettiva futura”.

Il presidente Rosetti vedrà, in un incontro informale previsto per il fine settimana, il Console d’Italia a Pointe-Noire, dottor Domenico Giostra, nativo di San Benedetto del Tronto che, da massimo rappresentante della diplomazia nazionale, sta dando un grande sostegno all’iniziativa camerale.

I rapporti di import/export tra il Piceno ed il Congo non sono, secondo i dati dell’Istituto Tagliacarne, particolarmente intensi ma la necessità che il Paese africano (che al momento basa la sua economia quasi esclusivamente sul petrolio) ha di infrastrutture, tecnologia e conoscenze permetterà alle imprese del Piceno di dimostrare, anche in Congo, la propria competitività a livello internazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)