ASCOLI PICENO – Nel pomeriggio del 2 agosto, alla Questura di Ascoli Piceno, è stato presentato il nuovo Questore: Luigi De Angelis. Prende il posto di Mario Della Cioppa, trasferitosi alla Questura di Foggia.

Il Dirigente Superiore della Polizia di Stato è nato in provincia di Rieti nel 1960 ed è laureato in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Entra nella Polizia di Stato nel marzo 1983 e, dopo aver frequentato il 1° corso per Ispettori, viene assegnato alla Squadra Mobile della Questura di Cremona.

Dopo aver frequentato il 2° corso quadriennale – 75° corso per Commissari, nel novembre 1990 viene assegnato, quale Funzionario addetto alla Sezione Polizia Stradale di Pescara e, nel settembre 1993, alla Sezione Polizia Stradale di Roma.

Nel novembre del 1994 viene assegnato alla Questura di Roma dove, fino ad ottobre 2007, ha ricoperto gli incarichi di Funzionario addetto presso il Commissariato “Lido di Roma”, la Squadra Mobile, il Commissariato “Trevi-Campo Marzio” , di Dirigente del Commissariato “Palazzo di Giustizia”, del Reparto “Volanti” dell’U.P.G.S.P. e di Vice Capo di Gabinetto.

Dopo aver frequentato il 23° corso Dirigenziale, nel gennaio 2008 viene assegnato a Firenze, quale Dirigente dell’VIII Reparto Mobile.

Nell’ottobre del 2010 viene trasferito nuovamente alla Questura di Roma dove, fino all’Aprile 2017, ha ricoperto gli incarichi di Dirigente dei Commissariati di “Porta Maggiore” e “San Paolo”, di Dirigente dell’U.P.G.S.P., di Capo di Gabinetto e di Vicario del Questore.

Promosso Dirigente Superiore, dal primo agosto 2017 è Questore di Ascoli Piceno.

“Controllo del territorio e prevenzione dei reati. Il territorio Piceno non è esente da problemi – ha detto incontrando i giornalisti – ma rimane a misura d’uomo e tale vogliamo che resti”.

Tra gli impegni che dovrà affrontare anche l’organizzazione della nuova Questura di Fermo. “E’ previsto che Fermo abbia la sua Questura entro il 2018. L’attuale Commissariato – ha spiegato – ha un organico discreto, ma certamente non sufficiente per una Questura, per cui dovrà essere adeguato. Vorrei anche ringiovanire il personale sia di Ascoli che di Fermo: è da ammirare l’impegno e la dedizione dei più anziani, ma occorrono forze fresche per preservare i livelli di sicurezza che i cittadini chiedono”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 270 volte, 1 oggi)