SEFRO – Siamo agli ultimi sgoccioli della lodevole iniziativa di Neri Marcorè, per rilanciare i territori marchigiani dopo il sisma dell’anno scorso e far riscoprire la bellezza dei parchi montani, e i numerosi partecipanti già auspicano una nuova edizione nel 2018.

“RisorgiMarche” ha fatto davvero breccia nel cuore dei marchigiani ma anche dei numerosi turisti che hanno affollato ogni tappa del Festival.

La storia si è ripetuta nel pomeriggio del 2 agosto quando il protagonista assoluto è stato Max Gazzè sull’Altopiano di Montelago, nel Comune di Sefro, nel Maceratese.

Il popolo di “RisorgiMarche” ha raggiunto in massa il ‘palco verde’ affrontando con il sorriso, e con le dovute precauzioni diramate nei giorni scorsi dagli organizzatori, il caldo torrido che in questi giorni sta flagellando gran parte dell’Italia.

Per nulla intimoriti dalle alte temperature, in massa si sono radunati sull’Altopiano di Montelago fin dalla mattinata. Lì hanno potuto apprezzare e ascoltare la magia musicale di Max Gazzè. I suoi noti brani hanno incantato l’intera platea (compreso il sempre presente Neri Marcorè).

Immersi nel verde, in tanti hanno potuto vivere una bellissima esperienza. Un’esperienza che si può comprendere pienamente soltanto partecipando a uno dei concerti. Sono rimasti due eventi: il 3 agosto con Francesco De Gregori a Macereto (alle 18) e il 4 con Samuele Bersani a Piano dell’Elmo (dalle 16.30).

Non sono mancate, nella giornata del 2 agosto, le consuete Isole del Gusto, molto gradite dai partecipanti per la possibilità di gustare prodotti enogastronomici e artigianali del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 764 volte, 1 oggi)