MALTIGNANO – L’amministrazione comunale di Maltignano prende atto della decisione del Tar di respingere il ricorso presentato dal comitato “Beni comuni” e dal consigliere regionale del M5S Peppino Giorgini riguardo il rilascio dell’autorizzazione provvisoria rilasciata alla ditta Uniproject da parte della provincia di Ascoli Piceno.

Il Comune di Maltignano prende atto anche della decisione della provincia di Ascoli Piceno di avere accolto le continue richieste nelle varie conferenze dei servizi da parte dell’amministrazione dell’installazione di una centralina di rilevamento della qualità dell’aria, seppur questa richiesta sia stata inoltrata da molto tempo ed in maniera accorata, viste le continue situazioni di disagio lamentate dai cittadini di Caselle di Maltignano.

“Nel contempo, al di là di questioni meramente amministrative, l’amministrazione comunale fa rilevare come non sia assolutamente risolta la questione dei maleodori, già comunicata più volte alle autorità competenti e perdurante in questi giorni, nonostante il Comune abbia richiesto ed ottenuto un sistema di abbattimento odori in funzione da tempo” afferma il sindaco Armando Falcioni.

“Il Comune fa presente che la situazione è al limite della umana sopportazione e fuori da ogni canone di convivenza civile tra attività produttive ed insediamento residenziale, viste le continue mortificazioni subite dai cittadini di Caselle costretti a convivere con miasmi provenienti dalla zona industriale situati nella Bonifica – afferma il primo cittadino – Di conseguenza l’installazione della centralina sarà un primo passo, pur tardivo, per garantire una dignitosa quotidiana vita civile per Caselle di Maltignano ma non dà, al momento, assicurazioni affinchè vengano azzerati i disagi lamentati verso i quali le segnalazioni della amministrazione comunale sono rimaste senza riscontro”.

“Il Comune comunque, perdurando l’attuale stato delle cose, nelle varie conferenze dei servizi, manterrà la propria posizione di diniego e continuerà a comunicare quanto segnalato, oramai quotidianamente, dai cittadini – prosegue Falcioni – Per ultimo il Comune di Maltignano, al di là di personali convinzioni politiche, ringrazia i ricorrenti che hanno comunque preso a cuore la situazione di disagio dei cittadini di Maltignano, annotando che questa azione amministrativa rimane l’unico sostegno verso il comune, fino ad ora lasciato completamente solo a dovere fronteggiare quanto da più anni segnalato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)