ASCOLI PICENO – “Ascoli non può che essere orgogliosa nell’accogliere la seconda edizione della pedalata di solidarietà ‘Noi Con Voi’ e l’amministrazione comunale è davvero onorata della presenza di un così grande giornalista sportivo quale Enzo Vicennati, ideatore del progetto, supportato dal fondamentale aiuto in città di Giulio Fazzini”.

Con queste parole l’Assessore Massimiliano Brugni ha aperto la conferenza stampa di questa mattina durante la quale sono state presentate le due giornate del 14 e 15 ottobre, organizzate con la collaborazione dell’Associazione dei ciclisti professionisti italiani, che hanno il duplice obiettivo di abbracciare le popolazioni colpite dal terremoto e allo stesso tempo raccogliere fondi.

“Il tutto è nato, infatti, guardando lo scorso anno la foto di un pezzo di strada distrutto ad Arquata; fu in quell’istante che scattò l’idea che i ciclisti potessero prendersi cura delle strade” afferma Enzo Vicennati.

Quest’anno la manifestazione sarà intitolata a Michele Scarponi, famoso ciclista morto qualche mese fa e presente lo scorso anno.

Il programma prevederà due momenti distinti, ma uniti nello spirito; si partirà con la serata di sabato 14 ottobre che si svolgerà presso la Sala della Gioventù di Ascoli dal titolo “Un Solo Capitano” e dedicata proprio a Scarponi. Interverranno la famiglia e colleghi corridori che racconteranno aneddoti scherzosi su di lui. Questo perché dopo tanto dolore si sente ora la necessità di ridere, ricordandolo.

La giornata di domenica, invece, avrà inizio alle 11 da Posta con una pedalata di 70 chilometri e che percorrerà la vecchia via Salaria per arrivare in Piazza Matteotti ad Ascoli Piceno.

All’arrivo i partecipanti troveranno un Amatriciana Party e olive fritte, propria nell’ottica di valorizzazione del territorio duramente colpito dagli ultimi eventi sismici.

La formula della cicloturistica è identica a quella dello scorso anno: 50 centesimi per ogni chilometro pedalato e i fondi raccolti serviranno per sostenere tre progetti. A Posta la il contributo per la realizzazione di una pista di pattinaggio e bici, dato che la necessità di installare prefabbricati d’emergenza ha privato i bimbi di un posto sicuro dove pattinare. Ad Amatrice per l’acquisto di materiale sportivo per la palestra del nuovo Liceo Internazionale dello Sport. A Grisciano nell’aiuto per la ricostruzione del suo centro sportivo.

“Da sottolineare – conclude Cinnati – la disponibilità degli imprenditori ascolani che ci forniranno tutto il materiale gastronomico e non, in modo che il ricavato sarà completamente devoluto in beneficenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 164 volte, 1 oggi)